Calcio e onomanzia

Calcio e Onomanzia: Roma VS Fiorentina

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
1405
10:00
191313

Al lattante ch'è affamato

latte dona il sen di mamma.

A chi invece indaga il Fato

nutrimento è l'anagramma...

 

La Roma ha acquistato Grenier dal Lione. Che dice l’onomanzia, del nuovo arrivato? Le previsioni, purtroppo, non sono buone: il responso parla infatti di una “macchina davvero scricchiolante”.

La metafora fa ovvio riferimento a un fisico minato da tanti problemi… In circa 4 anni (dal 2013 ad oggi; e tralasciando i piccoli traumi e gli infortuni leggeri), Grenier ha patito quanto segue: infortunio all’anca, problemi al tendine d’Achille, caviglia slogata, stiramento alla coscia, irritazione all’osso pubico, operazione all’inguine, problemi alla coscia, frattura del femore, infortunio allo stinco. I giorni totali di indisponibilità per il team, nello stesso periodo, sono stati 547. Le partite saltate ben 88.

Ecco l’anagramma (in francese, la lingua-madre di Grenier):

Clement Grenier = grincement réel

Traduzione: “cigolio reale”… Speriamo che l’onomanzia si riferisca unicamente a quello che Grenier ha già passato; e non alle sue condizioni fisiche future.

 

 

Prima di Samp-Roma, avevo scritto: «Se El Shaarawy e Paredes giocheranno titolari, la Roma vincerà»... Non pretendo che Spalletti segua i consigli dell'onomante (ci mancherebbe!); ma se deve seguire il consiglio di chi gli ha suggerito di mettere Vermaelen al posto di Manolas (il che mi ricorda Gerson schierato allo Juventus Stadium), allora rimpiango Liedholm, che (si narra) decideva la formazione anche in base al quadro astrologico dei suoi giocatori... Resta il fatto che Muriel (un gol e un assist) ci ha "sfondato", confermandosi l'avversario onomanticamente più pericoloso.

 

E ora… Roma-Fiorentina. Abbiamo trovato anagrammi significativi di due giocatori viola e cinque giallorossi.

 

1. Borja Valero sarà uno degli avversari più pericolosi, in quanto - come sempre - fonte del gioco viola. L’onomanzia lo conferma (qui useremo il suo nome completo, con la “j” translitterata in “i”):

Boria Valero Iglesias = «sì, serbo la regìa viola»

 

2. Maximiliano Olivera dovrà essere controllato con attenzione. Un suo “anagramma-imperativo”, infatti, indica che - all’Olimpico - il difensore uruguagio potrebbe avere uno spirito combattivo senza precedenti (“lex”, ovviamente, è latinismo per “legge”):

Maximiliano Martín Olivera De Andrea = Ardi, anima! Determina “lex viola” in Roma!

 

3. Totti è destinato a creare spaventi (“fitte al cuore”, per la precisione) ai tifosi fiorentini. In ragione di questo anagramma:

Francesco Totti = côr toscân: fitte!

 

4. Mario Rui - se dovesse giocare - potrebbe far valere la dote difensiva dell’anticipo, precedendo “di misura” gli attaccanti viola. Il che, naturalmente, innervosirà gli avversari:

Mario Rui Silva Duarte = “di misura” (urterà viola!)

 

5. Bruno Peres ha un anagramma ambiguo: non si capisce se salirà sull’autobus (“bus” è qui metafora di “occasione”)… oppure se dall’autobus sarà investito!

Bruno da Silva Peres = sa prender bus viola…

 

6. Manolas sarà particolarmente determinato: speriamo che l’ardore agonistico non sia eccessivo, e non lo porti a malmenare troppo l’avversario di turno. Ecco due anagrammi consecutivi in merito (con Kostas translitterato in Costas):

Costas Manolas = «Toscano m’assâl?» = «scasso malnato!»

 

7. Fazio vanta un anagramma con tre lemmi di squisito stile dantesco: i’ come elisione di “io” (cfr. Inferno I, 9: «dirò de l’altre cose ch’i’ v’ ho scorte»); “fiedo” per “ferisco” (cfr. Rime Petrose: «elli mi fiede sotto il braccio manco»); e Fiorenza per Firenze (cfr. Inferno, XXVI, 1: «Godi, Fiorenza, poi che se’ sì grande…»). Qui si anagramma il nome completo, con “Julian” translitterato in “Iulian”:

Federico Iulian Fazio = i’ fiedo culi a Fiorenza

 

 

Conclusione dell’onomante: considerando che Totti e Mario Rui dovrebbero partire in panchina, e che l’anagramma di Manolas implica possibili sanzioni disciplinari, la partita sarà equilibrata e difficile. Potrebbe finire 1-1 o 2-1. A meno che Spalletti non voglia sorprenderci ancora, ad esempio inventandosi un Gerson difensore centrale al posto di Fazio: in tal caso, punterei decisamente su una vittoria della Fiorentina.


Franco Costantini



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata