Pagelle
APPROFONDIMENTI

Bologna VS Roma - Le pagelle (con video)

Riuscire a vincere le partite aumentando la media tiri in porta/gol è sicuramente importante, almeno per puntare all'obiettivo scudetto per quante più giornate possibili. (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
724
10:00
1066
SZCZESNY 6.5: Rimane sempre attento e concentrato salvando sul colpo di testa di Dzemaili e su quasi tutte le conclusioni dei padroni di casa. Rimane impreparato solo sul tiro ravvicinato di Di Francesco nella ripresa, ma il palo questa volta decide di aiutarlo.

RUDIGER 6.5: Gioca nuovamente come terzino e dimostra di essere migliorato nella gestione palla e nel cross per i compagni. Considerando che attualmente è la prima riserva sulla fascia destra, vedere questi miglioramenti è sicuramente un buon auspicio.





MANOLAS 6: La pressione degli attaccanti rossoblu lo mette spesso in difficoltà e lo costringe a dei lanci lunghi che non sempre risultano efficaci per i compagni di squadra. Nel complesso la partita è sufficiente, ma abbiamo visto sicuramente prestazioni migliori.

FAZIO 7.5: Dopo alcune prestazioni annebbiate torna ufficialmente il comandante di un tempo, coronando una prestazione monumentale con il quarto gol ufficiale con la maglia giallorossa. Per questo finale di stagione ritrovare la sua sicurezza è un fattore che potrebbe risultare determinante.

JUAN JESUS 6.5: Inizia nel modo peggiore sbagliando un passaggio comodo e permettendo a Verdi di creare il primo pericolo della partita. Da quell'errore in poi però il brasiliano prende le misure e non sbaglia praticamente più niente, fermando con sicurezza ogni problema verso la sua zona di competenza.

DE ROSSI 6: Torna titolare nella Roma dopo l'infortunio in nazionale di due settimane fa, e a parte qualche errore in fase di impostazione si dimostra attento e sicuro per tutti i 90 minuti. Nulla di particolarmente eccezionale, ma in questo tipo di partite va benissimo cosi.

STROOTMAN 6: Come il compagno di reparto sbaglia anche lui qualche passaggio di troppo, ma nel complesso non sono errori compromettenti e quindi nel complesso la sua prestazione si può considerare ampiamente positiva.

NAINGGOLAN 6.5: Il simbolo della sua professionalità è vedere come, nonostante i tantissimi minuti giocati e il risultato ampiamente in cassaforte, il giocatore si impegni al massimo per rubare palla al proprio avversario. Quando si dice un vero e proprio combattente del pallone.

SALAH 7.5: Segna abilmente il gol del 2-0 e lancia Perotti con un passaggio fantastico per il gol del definitivo 3-0. Nel complesso inoltre mette sempre paura ai suoi avversari con discese imprevedibili e piene di dribbling importanti, che dimostrano come il suo talento sia assolutamente indiscusso.

DZEKO 7: Persino in una partita povera di occasioni riesce a farsi vedere con un assist per il secondo gol di Salah e il tap in finale del terzo chiudi partita, che gli permette di raggiungere quota 24 gol insieme al granata Andrea Belotti. A livello prolifico si dimostra ulteriormente una delle stagioni più importanti della sua carriera, un vanto sicuramente non da poco.

EL SHAARAWY 6: Inizia con buone discese sulla fascia e diversi spunti interessanti, ma poi col passare dei minuti si nota sempre meno il suo contributo, fino alla sostituzione nella ripresa per il compagno di reparto Perotti.

SOSTITUZIONI:

PEROTTI 6.5:
Prova spesso il tiro dalla distanza alla ricerca del gol su azione perduto, ma le conclusioni terminano sempre troppo lontane dallo specchio della porta. Allora decide di trasformarsi in assist man e fornisce a Edin Dzeko un pallone perfetto da insaccare con tranquillità per il gol della sicurezza.

TOTTI s.v: Si prende gli applausi dello stadio ma si limita a guadagnarsi punizioni e gestire palla con tranquillità.

VERMAELEN s.v: Entra ma incredibilmente la Roma non prende gol, forse nel mondo qualcosa sta cambiando.

MISTER SPALLETTI 6.5: La formazione iniziale nel complesso è buona ed equilibrata, ma non convincono appieno i cambi fatti nella ripresa. Dopo aver fatto il gol del 3-0 avrebbe potuto far uscire Nainggolan per far giocare Grenier o Gerson, che finora hanno visto il campo con il binocolo. Invece preferisce tenerlo in campo tutto il tempo, facendolo diventare ulteriormente il giocatore con più minutaggio del campionato. Una scelta che speriamo non causi problemi da qui fino alla fine del campionato.

VOTO DI SQUADRA 6.5: Un voto tutto sommato positivo perchè abbiamo vinto nuovamente senza subire gol e fornendo nel complesso un gioco discreto e cinico al punto giusto. Riuscire a vincere le partite aumentando la media tiri in porta/gol è sicuramente importante, almeno per puntare all'obiettivo scudetto per quante più giornate possibili. E' un obiettivo che rimane difficile da percorrere, ma abbiamo il diritto di provarci fino a quando la matematica ci impedirà ufficialmente di farlo.

Emanuele Grilli



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata