In & Out

Betis Roma 1-1 - In & Out

Sul difficile campo di Siviglia si gioca il secondo round della sfida tra le favorite al passaggio del girone. Di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
160
3:00
1399
La Roma scende in campo senza Dybala, il Betis senza Fekir e anche i primi minuti di gioco sembrano presentare una partita equilibrata, con chances da una parte e dall’altra. La Roma però lascia ancora il tiro dalla distanza e Canales lo sfrutta, altro gol da lontano per i padroni di casa che passano in vantaggio. I giallorossi non demordono e provano a recuperare, appare fondamentale l’ingresso di Camara che è proprio l’assistman per Belotti che fa 1-1. Finisce con il pareggio la sfida che mette in difficoltà la Roma, chiamata a vincere le ultime due partite per passare da seconda e, purtroppo, trovarsi poi a sfidare una delle squadre che scenderanno dalla Champions League.


IN

Andrea Belotti

Nel primo tempo gli viene annullato un gol di testa per un fuorigioco di pochi centimetri, nel secondo cresce molto seppur rischi che ancora il VAR gli rovini la festa. Il suo tocco per Camara è sul filo del millimetro e lo stesso guineano ricambia il favore regalandogli il pareggio. Il gallo canta ancora e tiene in carreggiata la sua Roma per il passaggio del turno.

Mady Camara
Nel corso dell’ultimo allenamento Mourinho e Foti avevano avuto una discussione con il mediano al fine di spronarlo. Il risultato sembra essere visibile sin dai primi minuti in cui è in campo, compensando qualche imprecisione coi piedi con tanto lavoro in fase di inserimento e di copertura. Ha la gran lucidità di far la scelta giusta non rischiando il tiro defilato, ma dandola al liberissimo Belotti.


OUT

Leonardo Spinazzola

Il duello sulla fascia sinistra è fatto di luci e ombre, ma il pallone che regala ai padroni di casa è sanguinoso: da lì ne deriva l’uno a zero del momentaneo vantaggio. Il suo gioco sembra molto più limitato rispetto a quanto avevamo visto nelle scorse stagioni, frutto sì del timore causato dall’infortunio all’Europeo, ma che non giustifica l’evidente calo.

Nemanja Matic

Prova a far la voce grossa di chi è esperto di battaglie europee, ma cede su più fronti a Canales e Joaquin. Non sta dietro alle scelte offensive avversarie e Mourinho preferisce sostituirlo per evitare ulteriori guai. Collabora al disaster-movie che porta al vantaggio biancoverde.


Giovanni Acone



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata