Pagelle
APPROFONDIMENTI

Benevento Roma 0-4 - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
578
7:00
282424
ALISSON 6: Gioca due partite in pochi giorni ma in nessuna di esse è costretto ad interventi di particolare importanza. Il Benevento rispetto al Verona ha provato più spesso la conclusione, ma i tiri sono stati sempre sbilenchi o di facile lettura del portiere.

B. PERES 6: Come al solito compie alcuni errori di distrazione da mettergli le mani addosso ma nel complesso riesce a gestire bene la sua fascia, proponendosi con diversi scatti offensivi da cui scaturisce anche il gol del 2-0.

FAZIO 6.5: Con l'assenza di Manolas diventa il perno della difesa giallorossa e nonostante il mediocre livello degli avversari rimane sempre attento e sicuro, spingendosi talvolta in avanti per cercare gloria personale. Un Fazio prima riserva è un lusso che in serie A pochi si possono permettere.





J. JESUS 6: Ormai possiamo considerarlo a tutti gli effetti il titolare della difesa giallorossa, sicuro e affidabile quanto basta. Non è costretto ad interventi particolari perciò si limita a una semplice gestione palla senza strafare più di tanto.

KOLAROV 7: Un vero e proprio animale della fascia, di una superiorità imbarazzante rispetto ai mediocri avversari giallorossi. Si diverte a sgroppare a piacimento fornendo assist a ripetizione e procurandosi l'autogol del 4-0, confermando di trovarsi benissimi con l'amico Edin Dzeko.

GONALONS 7: Esordisce ufficialmente in giallorosso con una partita sicura e ordinata. Non sbaglia praticamente nessun passaggio facendo girare molto bene la manovra di gioco e rimanendo sempre attento all'avvicinarsi di ogni avversario. Il modo migliore per far rifiatare De Rossi in modo sicuro.

PELLEGRINI 6.5: Conferma i buoni progressi visti col Verona con una partita tutta corsa e grinta. In entrambi i casi subisce tanti falli da parte degli avversari, segno che comunque l'abilità nella gestione palla e dribbling c'è. Un ottimo colpo.

STROOTMAN 6.5: Torna titolare dopo aver riposato contro il Verona, confermandosi tuttora su buonissimi livelli. Dal suo piede nascono azioni pericolose ad ogni minuto, e quando c'è da dare legna a centrocampo non si tira indietro contro nessuno. Alla fine poi si riappacifica con Cataldi, un gesto sicuramente apprezzabile.

C.UNDER 5.5: L'unico giocatore insufficiente della partita, con tanta voglia di fare ma con troppi errori complessivi. Il giocatore avrà tantissimo tempo per migliorare ed è tuttora un grande talento, ma dovrà usare questa partita per capire cosa migliorare per diventare un punto saldo della Roma di Di Francesco.

DZEKO 8: Che sia Benevento o Verona per lui non fa differenza, la palla deve essere messa dentro e lui ci riesce sempre con una ottima media realizzativa. Non solo, si sacrifica per la squadra giocando a tutto tondo fornendo assist e mostrandosi più volenteroso partita dopo partita. Bravo Edin, è questo che Roma si aspetta da te.

PEROTTI 6.5: Fornisce l'assist per il terzo gol della Roma approfittando di un buco difensivo e mostrando sempre la sua solita classe in campo. Quando inizia coi suoi dribbling gli avversari cominciano a perdere la capoccia, andando in confusione e non riuscendo mai a trovare il verso giusto.

EL SHAARAWY 6: Gioca tutto il secondo tempo ma senza lampi particolari, prova qualche tiro dalla distanza ma sembra voler graziare l'ormai sconfitto Benevento.

GERSON 6: Entra negli ultimi 25 minuti provando qualche tiro da fuori e degli interventi in mezzo al campo, riuscendoci discretamente bene.

FLORENZI sv: Nonostante giochi 20 minuti mi risulta difficile giudicarlo, visto che ha toccato veramente pochissimi palloni per potergli dare un giudizio.

DI FRANCESCO 7: Nonostante venga definito da alcuni come nuovo Zemaniano è riuscito a non subire gol in tre delle ultime 4 partite, vedi tu. La squadra è tranquilla e sicura, e almeno in questi impegni dimostra di non perdere la concentrazione e di impegnarsi fino all'ultimo secondo. Ogni partita diventa il miglioramento di quella precedente, perciò sotto a chi tocca!

VOTO DI SQUADRA 7: Un voto positivo per una vittoria tonda e senza storie in un campo che considerando l'esordio ufficiale poteva portarci quale insidia di troppo. Siamo stati bravi a non dare possibilità nei primi minuti e a mettere subito la partita nei nostri binari, grazie anche a un Kolarov in evidente stato di grazia. Bene cosi.

CATALDI 5.5: Il meno peggio di tutta la squadra. Da buon ex che si rispetti prova in diversi casi la conclusione ma viene sempre murata da ogni avversario. Almeno ci ha provato.

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata