Pagelle
APPROFONDIMENTI

Atalanta Roma 3-3 - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
177
10:00
1988
OLSEN 4: Non fa neanche in tempo ad iniziare la partita e subito si mette a perdere tempo ad ogni rimessa dal fondo, irritando i tifosi di entrambe le tifoserie ma per motivi diversi. Per il resto ha una buona parte di colpe su tutti e tre i gol dei nerazzurri, soprattutto sul terzo dove sembra fare uno sforzo per togliersi dalla traiettoria e non farsi colpire dalla palla. Giornata no.

KARSDORP 4.5: A livello difensivo si capisce perchè inizialmente l'olandese giocava come esterno offensivo d'attacco, visto che non riesce a marcare nessuno e si perde Castagne sul 3-1 senza opporre la minima resistenza. A livello offensivo invece non riesce a proporre nulla di veramente interessante, sbagliando passaggi e cross con una facilità disarmante.

MANOLAS 6: Nel disastro collettivo della difesa l'unico a salvarsi, come al solito, è il gigante greco. Nonostante l'errore sul gol del 3-2 infatti Manolas riesce per quasi tutta la partita a fermare la mina vagante Zapata con sicurezza e caparbietà, entrando però con sfortuna sul tiro deviato che porterà poi al pareggio finale.

MARCANO 4.5: I timidi segnali positivi visti con l'Entella sono stati subito spazzati via, con una prestazione difficile e confusionaria fatta di tanti palloni persi ingenuamente e ben poche giocate degne di nota. Non mi aspettavo certo una prestazione da 10 e lode col miglior attacco del campionato, ma neanche che avesse paura lui stesso ogni volta che il pallone passava dalle sue parti.

KOLAROV 5: Rovina quanto di buono fatto nel primo tempo con una ripresa ai limiti dell'imbarazzante, fatta di una marcatura totalmente approssimativa e tanti palloni buttati in avanti alla meno peggio. Il tutto culminato dal fallo sciocco che ha poi portato all'errore di Zapata, che grazie alla mediocre difesa ospite riesce a riscattarsi praticamente 40 secondi dopo.







CRISTANTE 6: Torna in questo stadio dopo le ottime annate in maglia nerazzurra ma non sembra sentire per niente il peso dello stadio avverso, tutt'altro. Per gran parte della partita riesce a duettare benissimo con i propri compagni di squadra, con tanti passaggi precisi e interventi puntuali in mezzo al campo. Come tutta la squadra cala nella ripresa, ma è uno dei pochi a meritare comunque la sufficienza piena.

NZONZI 6: Rispetto a Cristante cala decisamente di più con il passare dei minuti, ma è comunque da premiare per lo splendido assist per Dzeko che ha poi realizzato la doppietta personale. Quando è in forma si vede nettamente la sua presenza in campo, allo stesso tempo quando perde la concentrazione subisce il contraccolpo tutta la manovra di gioco. Bene ma non benissimo.

EL SHAARAWY 6.5: Inizia peccando di egoismo su diverse occasioni offensive create, ma dopo mezz'ora riesce a raccogliere lo splendido assist di Zaniolo per segnare il 3-0 che illude i giallorossi di avere ormai la vittoria in pugno. Nella ripresa cala alla distanza e viene sostituito, ma visti i risultati del subentrate viene da pensare se questa era la scelta giusta per la squadra giallorossa.

PELLEGRINI 5.5: Partita decisamente anonima per il centrocampista giallorosso, che nonostante non entri tra i principali colpevoli della rimonta non si nota neanche nel momento migliore della sua squadra. Semplice gestione palla e nulla più, con qualche errorino di troppo che mi porta a confermargli il 5.5 finale.

ZANIOLO 7: A livello di impegno meriterebbe sempre un 10 pieno, soprattutto se consideriamo i due assist che hanno portato al primo e al terzo gol giallorosso. Nell'interezza della prestazione si deve però tenere presente una ripresa decisamente sottotono, fatta di tanti palloni sbagliati e un apporto offensivo praticamente inesistente. Nulla di clamoroso sia chiaro, ma è il motivo per cui non sono riuscito a dargli un voto migliore.

DZEKO 7: Anche lui come Zaniolo deve il suo voto sia ad un primo tempo eccezionale ma anche ad una ripresa complicata e sofferta, con zero tiri in porta e nessuna sponda interessante per i compagni. Nel primo tempo al contrario riesce a segnare dopo soli 3 minuti, ripetendosi alla mezz'ora con un gran contropiede frutto di tanta grinta e caparbietà. La Roma ha bisogno dei suoi gol, speriamo si sia sbloccato definitivamente!!

KLUIVERT 4:
Entra in campo con la supponenza di chi credeva di essere titolare, senza spirito giusto, solo perchè glielo ha detto il mister. Non azzecca praticamente nulla, che sia un passaggio o uno scatto in velocità, facendo irritare Di Francesco che forse si è subito pentito della scelta fatta.

FLORENZI 5: Entra nel momento peggiore della partita senza sapere bene in quale posizione mettersi, provando qualche lancio in avanti ma sbagliando sia in fase offensiva sia difensiva. Impalpabile.

FAZIO 5: Non fa in tempo ad entrare che subito provoca una punizione pericolosa dai 30 metri, confermando la sua pessima stagione anche con pochi minuti giocati.

DI FRANCESCO 4: La sua squadra continua a subire tremendi cali di concentrazione anche con ben 3 gol di vantaggio sugli avversari, il che denota come confermato da lui stesso che la squadra ancora non è guarita. A livello di formazione titolare non compie strafalcioni particolari, ma nella ripresa la scelta di puntare su Kluivert e non su Schick si è rivelata disastrosa sotto tutti i punti di vista. Non è certo questo il motivo della rimonta dei nerazzurri, ma è certamente una colpa in più da non sottovalutare. Peccato.

VOTO DI SQUADRA 5: Il voto è una media tra il 7 del primo tempo e il 3 della ripresa, giocata totalmente in bambola e in balia dei propri avversari. La squadra appare ancora una volta come indecifrabile, capace di chiudersi in difesa e segnare in contropiede e allo stesso tempo, contro gli stessi avversari, di venire surclassato costantemente prendendo 3 gol e rischiando fino all'ultimo di perdere la partita. Sarebbe cosa buona e giusta pagare un mental coach a tutta la squadra, e visto l'andazzo stagionale anche a tutti i tifosi.


Emanuele Grilli


Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata