Pagelle
APPROFONDIMENTI

Atalanta Roma 0-1 - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
496
9:00
644
ALISSON 6.5: Spesso riceve palloni sanguinosi dai difensori centrali ma riesce sempre a disimpegnarsi senza problemi, parando allo stesso tempo tutti i tiri che sono arrivati verso la porta. Fermo restando che nessuno di essi è sembrato davvero pericoloso.

B. PERES 6.5: Rimane sempre attento nella copertura difensiva bloccando Gomez quanto possibile ed evitando di perdere palloni che avrebbero potuto compromettere il risultato finale. Speriamo che l'infortunio non sia nulla di grave.

MANOLAS 5: Assolutamente impresentabile, sbaglia tutto quello che in una partita di calcio si può sbagliare. Passaggi, anticipi, lanci lunghi, un vero e proprio disastro. Non gli do meno perchè alla fine siamo comunque riusciti a non subire gol, ma dalla prossima partita mi aspetto sicuramente un attenzione maggiore.





JUAN JESUS 7.5: Forse sarà un voto esagerato, ma considerando il valore generale del giocatore questa prestazione acquisisce un importanza doppia. Copre ogni falla nel reparto difensivo, anticipa tutti e fa sempre la cosa giusta col pallone tra i piedi. Migliore in campo per distacco.

KOLAROV 7: Inizia alla grande la sua avventura in giallorosso con una punizione intelligente che ha fregato tutta la barriera nerazzurra. Nel primo tempo dimostra una grinta e tenacia superiore a tutta la squadra, ma nella parte iniziale della ripresa sbaglia diversi passaggi semplici. Nel complesso rimane comunque un ottima prestazione, migliorabile ma positiva.

DE ROSSI 7: Si impegna come un forsennato a chiudere ogni sortita offensiva nerazzurra, riuscendo sia nella fase di contenimento che nel fare dei lanci interessanti per gli attaccanti. Purtroppo spesso non sfruttati a dovere.

STROOTMAN 5.5: Non ha commesso errori disastrosi ma nel complesso è sembrato ancora in ritardo di condizione e poco concentrato, soprattutto nei minuti finali della gara. Può e deve fare sicuramente meglio, a cominciare dalla prossima partita in casa con l'Inter.

NAINGGOLAN 6.5: Nel primo tempo appare troppo spaesato e sbaglia molte cose semplici, nella ripresa con la Roma sulla difensiva si impegna nel recuperare palloni e tenerli il più lontano possibile dalla propria area, con azioni dirompenti degni del suo grande valore tecnico.

PEROTTI 6.5: Del tridente offensivo è apparso senza dubbio il più intraprendente e in forma, con tanti dribbling importanti che spesso hanno messo in difficoltà la retroguardia nerazzurra. Nulla di particolarmente eclatante, ma almeno si è dato da fare quanto poteva.

DZEKO 5.5: Inizia con una bella azione personale conclusa da un sinistro poco fortunato, poi decide di sacrificarsi e preferisce dare una mano alla squadra piuttosto che cercare gloria personale. Nonostante ciò però il suo contributo non è stato soddisfacente, almeno da un giocatore del suo calibro.

DEFREL 6: Voglio premiarlo con la sufficienza per aver contenuto insieme a Bruno Peres un avversario ostico come il Papu Gomez, nonostante il ruolo non sia propriamente il suo. Si danna l'anima per dare una mano alla squadra, ed anche se il contributo offensivo è stato minimo mi sembra giusto premiarlo con la sufficienza.

EL SHAARAWY 5.5: Entra nella ripresa e per almeno 25 minuti non si nota nemmeno la sua presenza. Si risveglia nel finale quando spreca un occasione d'oro per andare sul 2-0 e tranquillizzare i giallorossi presenti.

FAZIO sv: Entra nel finale per dare una mano in difesa, e ci riesce seppur parzialmente.

PELLEGRINI sv: Gioca pochi minuti, impossibili da valutare.

MISTER DI FRANCESCO 6.5: Il gioco complessivo non è stato eccezionale ma bisogna dargli merito di aver fatto vincere la Roma a Bergamo dopo ben 3 anni, in uno dei campi più ostici del campionato. La squadra deve imparare ad assimilare il nuovo modulo, ma vedremo se saranno loro ad adattarsi o lo farà lui col passare delle giornate. In ogni caso, fiducia al mister e ai giocatori!

VOTO SQUADRA 6.5: Un voto che è la media di un risultato ottimo per il morale e per iniziare bene e una prestazione ancora da rivedere. Considerando alcuni assenti, la prima partita ufficiale e la difficoltà del campo mi accontento di vincere giocando male, in fondo non hanno ancora creato la Coppa del miglior gioco.

MIGLIORE ATALANTA: Papu Gomez 7: Si è giocato la palma di migliore insieme a Palomino, ma rispetto al difensore il suo contributo ha messo in seria difficoltà la difesa giallorossa, con tiri insidiosi e crossi in mezzo davvero pericolosi. Ancora una volta, è lui l'anima dell'Atalanta di Gasperini.

Emanuele Grilli





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata