Mercato

5 acquisti per la nuova stagione (trequartisti)

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
558
0:00
511
Nonostante l’attuale situazione di emergenza dovuta alla pandemia del Covid-19, il Calcio Italiano sembra pronto a ripartire per portare a termine la stagione 2019/2020. Dodici partite da disputare entro il 20 agosto, data conclusiva della stagione in corso. Una corsa contro il tempo per consentire poi l’inizio della nuova stagione calcistica a partire dal 1° settembre 2020.
Se infatti le squadre si stanno allenando per concludere nel migliore dei modi questo finale tormentato, le società preparano le trattative che scalderanno l’estate.
Il nostro direttore sportivo Petrachi e il nostro mister Fonseca, nonostante le voci che vedono un riavvicinamento tra Pallotta e Friedkin per la cessione della Roma, si guardano in giro alla ricerca dei nomi giusti per migliorare la rosa giallorossa. Fonseca ha chiesto fondamentalmente tre giocatori: un difensore centrale, un terzino destro e un centravanti; ma il calciomercato, si sa, è un mondo strano, quindi proviamo ad immaginare i possibili futuri acquisti della Roma per ogni ruolo da migliorare (escluso il portiere): difensore centrale, terzino destro, trequartista, attaccante.
Avanzando sulla trequarti d’attacco, quali sono i 5 papabili fantasisti giallorossi che affronteranno le difese avversarie nella prossima stagione?


Henrikh Mkhitaryan



L’armeno è sicuramente la prima scelta di Fonseca e ha sempre riferito di voler restare alla Roma. Un giocatore del genere, con una classe sopraffina, una visione di gioco unica e una tecnica superba, non va lasciato andare. Inoltre si trova benissimo con i compagni di reparto e può giocare su tutta la trequarti. Peccato per qualche problema fisico che ha interrotto la sua continuità, ma ogni volta che giocato con la maglia giallorossa ha sempre dimostrato di essere essenziale per l’attacco di Fonseca. L’unico ostacolo è il prezzo del cartellino, infatti l’Arsenal chiede almeno 20 milioni: prezzo alto per un giocatore in scadenza nel 2021, per questo Petrachi punta a spendere meno.


Pedro



Se l’obiettivo è spendere meno, Pedro si svincolerà dal Chelsea a fine stagione, quindi sarà disponibile a parametro zero. Qualche contatto fra l’entourage dello spagnolo e il direttore sportivo giallorosso c’è già stato, un sondaggio. Pedro è l'unico calciatore ad aver vinto tutti i maggiori trofei internazionali sia per club sia per nazionali, è ambidestro, veloce, forte nel dribbling, con ottima visione di gioco e soprattutto è molto duttile, può infatti giocare su tutta la trequarti, in poche parole: una certezza. L’ingaggio sembra essere accessibile per le casse giallorosse, insomma, nonostante i 33 anni a luglio, sarebbe da prendere a prescindere dalla partenza di qualche giocatore, tipo Pastore.


Mario Götze



Un altro colpo a parametro zero potrebbe essere Mario Götze. Il tedesco infatti ha già dichiarato di svincolarsi a fine stagione con il Borussia Dortmund ed è alla ricerca di una nuova avventura in grado di valorizzarlo e dove mettere in mostra le sue indubbie qualità. Dopo il gol nella finale mondiale del 2014 e le grandi aspettative sulle sue spalle, Mario si è un po’ perso, in concomitanza con un problema di metabolismo e qualche problema fisico che ne hanno fatto collassare il rendimento e l’utilizzo in campo. Il periodo buio però sembra alle spalle ed è pronto a ripartire con una carica diversa. A 28 anni dovrebbe poter essere nel pieno delle sue potenzialità: visione di gioco, dribbling e inserimento sono i suoi punti di forza. Anche lui può giocare su tutta la trequarti d’attacco, all’occorrenza anche in mediana e come falso nove. Stesso discorso fatto per Pedro: da provare a prendere a prescindere.


Giacomo Bonaventura



In uscita dal Milan a costo zero, Jack Bonaventura si presenta come un giocatore utile alla causa ma che dovrebbe ritrovare la lucidità e la continuità di un tempo. A 30 anni può dire ancora la sua, le capacità per fare bene ci sono: dribbiling e visione di gioco, ma è un po’ di tempo che le dimostra a sprazzi. Può giocare su tutta la trequarti e anche in mediana, un giocatore duttile e, prenderlo, non costerebbe nulla, ha un ingaggio più basso rispetto ai nomi fatti prima di lui, quindi rientrerebbe con insistenza nella mentalità della società di abbassare il monte stipendi.


Jeremie Boga