In & Out

Verona Roma 3-2 - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
285
3:00
955
Primo passo falso per la squadra di Mourinho che al Bentegodi inciampa in un Verona rinvigorito dall'arrivo di Tudor. I giallorossi chiudono avanti la prima frazione di gioco con uno strepitoso gol di Pellegrini, ma nella ripresa gli scaligeri strariparono e travolgono gli ospiti. La Roma è apparsa certamente più stanca rispetto agli scorsi match, disattenta in fase difensiva con un Calafiori che non ha saputo rimediare all'assenza di Viña e un Karsdorp mai veramente in partita. L'Hellas sfrutta il momento e ne fa tre, troppo scarso l'assedio per agguantare un pareggio nel finale. Parola d'ordine è ripartire giovedì e ingranare subito in vista del derby di domenica pomeriggio.


IN

Lorenzo Pellegrini

Fisso ormai tra i migliori dei suoi, regala un'altra giornata di emozioni. Prima prova di nuovo a trovare l'intesa perfetta con Cristante da calcio di punizione, il pallone si stampa però sulla traversa. Arriva poi il capolavoro di tacco al volo che buca Montipò sul secondo palo. Continua a lottare sotto la pioggia, ma il supporto dei compagni è minimo. Ci mette il suo anche nel momentaneo 2-2, con il suo traversone che viene deviato da Ilic nella propria porta. Ultimo ad arrendersi.

Rui Patricio
Pochissime colpe sui gol: prima sfortunato nella respinta su deviazione velenosa di Mancini, poi viene superato da un Caprari troppo libero di colpire ed infine nulla può sul gol della carriera di Faraoni. Nel finale salva ancora su Caprari il possibile quarto gol del Verona.


OUT

Gianluca Mancini

Apparso meno lucido rispetto ad Ibanez, il numero 23 è sfortunato nell'azione del primo gol gialloblù, ha sicuramente più colpe nel raddoppio non chiudendo Caprari. Match da dimenticare per lui.

Eldor Shomurodov
Mou lo rischia esterno invece che in un attacco a due, l'uzbeko però non convince, anzi è molto più lontano dai riflettori. Costruisce davvero poco e ne risente tutto l'attacco. La pioggia di Verona gli appesantisce ancora di più le gambe e non lo aiuta. Bocciato da ala.

Rick Karsdorp
Bravo a servire l'assist per l'uno a zero, ma non si può passare sopra ad una partita in cui gli avversari lo schiacciano senza sosta. Al 27' sembra intercettare bene un pallone, regalandolo poi a Lazovic che non sfrutta l'occasione spedendo a lato. Dalla sua fascia arrivano i primi due gol dell'Hellas e l'ultima azione per il possibile 4-2 finale. Manca assolutamente un sostituto che possa far rifiatare l'olandese.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata