In & Out

Verona Roma 0-0 - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
265
0:00
755
Finisce a reti bianche la prima uscita della nuova Roma targata Friedkin. I giallorossi non riescono a sfondare il muro eretto da Silvestri e si devono accontentare di un punto, forte segnale che denota la necessità di una prima punta capace di trascinare al gol i suoi. Nessuna marcatura, ma tante polemiche legate soprattutto alla gestione dei cambi e al caso Dzeko: convocato ma lasciato in panchina per tutti e novanta i minuti.
Certo, segnali positivi non mancano, ma l'idea di non riuscire a superare questo Hellas, ancora un cantiere aperto, fa storcere il naso.


IN

Pedro

Ma siamo sicuri che sia alla prima presenza? Tanta tanta corsa, tocchi di prima e un'intesa con Mkhitaryan e Pellegrini non indifferente, non riesce a trovare l'angolo di tiro giusto, ma dimostra di essere arrivato con voglia di fare bene e metterci il suo per rialzare una squadra in difficoltà. Sul finale forse avrebbe avuto bisogno di riprendere fiato, ma la prestazione è decisamente buona.

Leonardo Spinazzola
Combatte tutta la partita, coltello tra i denti, cercando di portare i suoi al gol. Recupera palloni e cerca qualcuno verso cui smistarli in mezzo, ma non c'è una torre e quindi si trova costretto, nella maggior parte delle volte, a cercare di accentrarsi. Rimango dell'idea che forse il ruolo di esterno gli sia più adatto, sentendosi meno legato al reparto difensivo, più libero di spaziare. Sul finale della partita rischia di segnare da grande attaccante, ma il pallone si stampa sulla traversa. E’ di certo il migliore in campo.

Dan & Ryan Friedkin
Prima partita ufficiale della loro gestione, prima presenza al Bentegodi per accompagnare la squadra. Un segnale importante di cui avevamo bisogno noi tifosi, certo non sarà sempre così, ma è un buon inizio, sperando che possa essere tutt’altra cosa rispetto alla presidenza precedente.



OUT

Paulo Fonseca

Si lamenta nel post match della necessità di un attaccante, ma non schiera Dzeko per preservarlo (da cosa?). Cambi decisamente tardivi e sbagliati, con Kluivert che non riesce ad impattare e Villar inserito con niente da giocare. Avrei preferito vedere Calafiori al posto di Santon sulla fascia, ma è solo la prima di campionato, ci saranno altre occasioni. Il modulo sembra essere quello giusto, qualche giocatore invece non pare ancora in palla. Fonseca in attesa della sua punta deve non perdere il controllo sul gruppo e rilanciarlo.

Henrikh Mkhitaryan
Spreca tanto e troppo, il resto c'è, ma sul più bello dà buca all'appuntamento. Con il passare del tempo cala lentamente fino a non farsi più sentire. Non mancherà l'occasione di rifarsi.


Giovanni Acone



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata