Analisi tattica dei gol

Udinese Roma 4-0 - Analisi gol

La Roma commette tanti errori e l’Udinese, più in palla, ne approfitta. Quattro gol dei friulani stendono i giallorossi.
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
174
3:00
977
• 1 – 0 gol di Udogie
Dopo soli 4 minuti Karsdorp regala il vantaggio ad Udogie, con un inspiegabile retropassaggio di petto a Rui Patricio.
Azione avvolgente dell’Udinese, che costringe la Roma a chiudersi in difesa. Sembra tutto sotto controllo, il cross di Pereyra è facile preda della retroguardia giallorossa, ma Karsdorp, invece di spazzare di testa, decide, spalle all’avversario, di appoggiare di petto a Rui Patricio. Il passaggio è corto e fra i due arriva Udogie che ne approfitta e manda la palla in rete.
Grave errore di Karsdorp, che forse non è stato avvertito della presenza di Udogie. In ogni caso, in quella zona di campo, al quarto minuto di gioco, non è concepibile un retropassaggio del genere. Bravo comunque Udogie a crederci.

• 2 – 0 gol di Samardzic
Nel secondo tempo l’Udinese dilaga. Al 56’ un altro errore individuale della Roma regala il raddoppio a Samardzic.
Anche in questo caso la difesa della Roma è schierata, il centrocampo in copertura, Pellegrini però va troppo molle su Samardzic lasciandogli spazio e mandandolo sul suo piede preferito. Samardzic perciò è libero di calciare dai 22 metri, il tiro non è granché, ma Rui Patricio viene ingannato dal rimbalzo e l’intervento è goffo: il pallone finisce in rete.
Brutto errore di Rui Patricio, ma c’è da migliorare anche in fase di copertura sulla zona di centrocampo. È infatti qui la Roma si ritrova a rincorrere ad ogni azione.

• 3 – 0 gol di Pereyra
Con la Roma sbilanciata alla ricerca di un gol che possa riaprire la partita, l’Udinese colpisce per ben due volte in contropiede.
Al 74’ è Pereyra a condannare la Roma. L’Udinese è brava e veloce a far girare la palla da sinistra a destra, constringendo la Roma a rincorrere e ad allargare le poche maglie rimaste in difesa. Pereyra viene servito in area, completamente solo e di sinistro manda il pallone sul secondo palo. 3 a 0.
I giallorossi propensi all’attacco fanno fatica a rientrare, con un Udinese che corre il doppio. In ritardo ancora la copertura di Pellegrini, lento anche Rui Patricio nel tuffo.

• 4 – 0 gol di Lovric
All’81’ Lovric chiude ancora in rete un contropiede micidiale portato avanti da Pereyra.
Questa volta è addirittura un 2 contro il solo Zalewski mentre i compagni provano a recuperare. Pereyra porta palla in area e serve Lovric a rimorchio, solissimo che può concludere in rete, facendo la passare la palla sotto le gambe di Rui Patricio.
Brutta prestazione collettiva, condizionata da errori individuali abbastanza pesanti, sia di concetto che di esecuzione. Ripartire subito dalla trasferta in Bulgaria. La stagione è appena iniziata e come ha detto Mourinho:”Meglio perdere una partita 4 a 0 che quattro partite 1 a 0.”


Matteo Bianchetti




ULTIMI ARTICOLI

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata