Pagelle

Trabzonspor Roma 1-2 - Le pagelle (con video)

a cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
391
0:00
733
RUI PATRICIO 6.5: Riesce fin da subito a dare una discreta sicurezza a tutto il reparto difensivo, compiendo alcune parate importanti sui tiri dalla distanza dei turchi. Sul gol può veramente fare poco, per il resto si è meritato ampiamente una buonissima sufficienza.

​KARSDORP 5.5: Fin dai primi minuti va in netta difficoltà contro i veloci attaccanti padroni di casa, non riuscendo a spingere con la solita efficacia e venendo superato con fin troppa facilità. Nella ripresa migliora leggermente con qualche chiusura efficace, che però non basta a fargli raggiungere la sufficienza piena.

MANCINI 6: Nel primo tempo difende con sicurezza e tranquillità la sua zona di competenza, anche a fronte della mancanza di una vera e propria punta centrale. Nella ripresa si fa sovrastare facilmente dal neoentrato Cornelius, salvo poi riscattarsi col colpo di testa che porterà poi al gol del 2-1. Positivo.

IBANEZ 6.5: Supera a pieni voti il primo test stagionale sostituendo alla grande l’infortunato Smalling. Nonostante l’imprevedibilità di Gervinho riesce sempre a mantenere alta la concentrazione, anticipando con sicurezza e caparbietà ogni tentativo di inserimento in area di rigore. Bravo Roger!

VINA 6: Il salvataggio tempestivo negli ultimi minuti si può mettere sullo stesso piano dei due gol segnati, visto che ha letteralmente permesso alla Roma di raggiungere la vittoria. Per il resto dimostra il classico spirito uruguagio correndo su ogni palla e fornendo palloni pericolosi all’interno dell’area di rigore.

CRISTANTE 6: La recente vittoria dell’Europeo con la Nazionale sembra averlo galvanizzato particolarmente, visto che riesce con molta tranquillità a gestire palla in mezzo al campo anche sotto evidente pressione avversaria. A parte un passaggio sbagliato non ricordo errori particolari da lui, per questo mi sento di premiarlo con la piena sufficienza.

VERETOUT 6: Ancora si vede che non è ancora al massimo della forma, ma riesce nonostante tutto a risultare importante in ogni momento della partita, sia quando c’era da difendere che da attaccare. Di tutti i centrocampisti giallorossi rimane in assoluto il più completo, speriamo che presto possa contare su un compagno che si incastri con le sue caratteristiche.



MKHITARYAN 6: Vista l’età che comincia ad avanzare sembra meno a suo agio nel ruolo di esterno alto, e alcuni palloni sanguinosi persi a centrocampo sono stati una piena conferma. Nella ripresa si riscatta con l’assist preciso per il gol di Pellegrini, dimostrando ulteriormente che può dare qualcosa anche in partite generalmente sottotono.

PELLEGRINI 6.5: Passano gli anni, ma i detrattori fissi del numero 7 continuano ad esistere. Fino al momento del gol viene bersagliato di insulti per una prima parte di gara non eccelsa, lui risponde con un perfetto inserimento e il primo gol ufficiale della nuova era Mourinho. Non sarà un fenomeno, ma perché vi divertite a insultarlo ad ogni minimo errore?

ZANIOLO 6.5: Il lampo in velocità nella ripresa che ha portato poi al gol del vantaggio è la conferma ulteriore delle straordinarie capacità tecniche dell’esterno, voglioso come non mai di rendersi utile alla causa giallorossa. Se riuscirà a trovare la giusta continuità sul campo, si potrà definire tranquillamente uno dei migliori acquisti di questo calciomercato.

SHOMURODOV 7: Considerando la prestazione effettiva potrebbe sembrare un voto esagerato, ma voglio premiare il suo impegno e soprattutto la rapacità nell’andare a prendere il pallone stampato sulla traversa, segno di una gran reattività che da tempo non si vedeva durante la fase offensiva giallorossa. Grande Eldor!!

BORJA MAYORAL 6: Entra nel finale per fa rifiatare l’uzbeko e riesce a darsi da fare correndo verso i difensori e impedendogli una costruzione di gioco fluida ed efficace.

CARLES PEREZ 6: In pochi minuti dimostra molta più grinta e intraprendenza rispetto a tutte le partite della scorsa stagione messe insieme. Se l’atteggiamento è giusto, i risultati si vedranno col tempo.

DIAWARA sv: Entra nel finale al solo scopo di dare legna e sostanza in mezzo al campo, toccando però pochi palloni e riuscendo perciò solo parzialmente nel suo intento.

KUMBULLA sv: Gioca solo pochi minuti effettivi in cui riesce a fare un buon anticipo e allontanare di fatto il pericolo dall’area di rigore giallorossa.

REYNOLDS sv: Gioca solo un paio di minuti di recupero, probabilmente senza mai toccare il pallone nemmeno una volta. Ingiudicabile.

MOURINHO 6.5: La sua prima Roma vince e convince, seppur con i soliti errori da correggere il più in fretta possibile. Decide per buona parte della partita di lasciare in campo i soliti 11, facendoli rifiatare nel finale quando c’era da mantenere il risultato di vantaggio. La grinta con cui si arrabbia al 92’ poi è un ottimo segnale della volontà del portoghese di fare bene alla guida del gruppo giallorosso.

VOTO DI SQUADRA 6.5: Molti hanno criticato la prestazione di squadra giudicandola insufficiente e deprimente in vista dell’imminente inizio di campionato, senza contare che:
     1. Era la prima partita stagionale
     2. Eri contro la peggiore avversaria dei turni preliminari, già avanti con la preparazione e davanti ai propri tifosi.
     3. Ti manca ancora qualche tassello, tra cui il titolare al centro dell’attacco.

Detto questo, traete le vostre dovute conclusioni.


Emanuele Grilli





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

inserita 17 ore fa
ULTIMI ARTICOLI

inserita ieri
ULTIMI ARTICOLI

inserita 6 giorni fa

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata