Analisi tattica dei gol

Spezia Roma 2-2 - L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
181
5:00
988
• 1 – 0 gol di Verde

 


Nell’ultima gara di questa tormentata stagione la Roma va subito in svantaggio.
Ovviamente a siglare il gol dello Spezia è Daniele Verde, ex-giallorosso.
Darboe in uscita sbaglia un passaggio e con la Roma sbilanciata lo Spezia ne approfitta. Agoume intercetta il pallone e verticalizza subito per Nzola che appoggia per Verde. L’esterno di prima prende in controtempo Fuzato e con il piattone sinistro mette la palla in rete.
Errore di Darboe che rischia la giocata in una zona di campo pericolosa e i giocatori dello Spezia sono bravi e veloci a capitalizzare l’occasione. In ritardo la chiusura difensiva, soprattutto Santon su Verde.


• 2 – 0 gol di Pobega

 


Nel primo tempo arriva anche il raddoppio dei padroni di casa su calcio d’angolo.
Cross sul secondo palo, Kumbulla salta all’indietro ma viene sovrastato da Nzola che fa la sponda al centro per Pobega, il quale da solo, davanti a Fuzato, spinge il pallone in rete.
Ancora una volta la marcatura a zona in area fa i suoi danni. Nzola è ovviamente solo e Kumbulla è costretto a correre all’indietro per raggiungere la traiettoria del cross, ma lo stacco non è all’altezza e Nzola può incornare facilmente. Nessuno segue Pobega e nulla può Fuzato.


• 2 – 1 gol di El Shaarawy

 
 


Al 52’ El Shaarawy accorcia le distanze.
Cristante verticalizza bene, fra le linee, per Mkhitaryan, che trova l’inserimento di Pedro con un bellissimo passaggio tagliato in area. Lo spagnolo cerca qualcuno al centro dell’area con un passaggio rasoterra, intercetta male la difesa dello Spezia e sulla palla vagante arriva a tutto gas El Shaarawy che con il solito piattone batte Rafael e fa 2 a 1.
I giallorossi rientrano dagli spogliatoi con un altro piglio e si vede subito. Bella azione rapida dei soliti noti: come sempre geniale l’intuizione di Mkhitaryan.


• 2 – 2 gol di Mkhitaryan

 
 


A cinque minuti dal termine Mkhitaryan agguanta il pareggio.
Cristante largo sulla fascia sinistra, arriva sul fondo cercando di fare qualcosa che il terzino in questione (Reynolds) non fa. Il numero 4 giallorosso dribbla un avversario cercando il varco per far partire il cross. Lo trova e la palla è precisa per la testa di Dzeko che sfrutta il suo fisico e appoggia per Mkhitaryan che, a due passi da Rafael, non sbaglia.
Bravissimo Cristante a sopperire alle inadempienze dei compagni. Dzeko e Mkhitaryan fanno il loro, come sempre, tenendo a galla il resto della squadra e regalando la prima partecipazione alla Conference League alla nuova Roma di Mourinho.



Matteo Bianchetti





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata