In & Out

Spezia Roma 0-1 In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 7 mesi fa
238
3:00
242020
Viaggio da tre punti in Liguria per la Roma che espugna il ‘Picco’ con un rigore trasformato al 98’ da Tammy Abraham. Orfani di Mourinho e autori di un dominio in campo spezino, i giallorossi non riescono a portarsi in vantaggio solamente per un Provedel, reo di una super prestazione. Quattro pali in tutto spartiti tra Cristante, Pellegrini e una doppia traversa di Zaniolo, hanno rischiato di rendere amaro il tardo pomeriggio domenicale, ma proprio sull’azione del doppio legno del 22 la Roma guadagna un calcio di rigore. Anche in questo caso il portiere dei liguri intuisce, ma Abraham angola al massimo e sblocca il risultato. Profetico il cambio per l’ingresso di Bove che fa guadagnare i 30’’ fondamentali nel recupero. Vittoria che ci rilancia in chiave europea, avvicinando le dirette concorrenti, tutte scivolate in questo turno, fa eccezione proprio l’Atalanta che affronteremo sabato per riavvicinarci al quarto posto. L’imperativo è quello di ripetere la stessa prestazione di Bergamo, un’ulteriore spinta in vista anche degli ottavi di Conference.


IN

Nicolò Zaniolo

Tenuto fuori nel corso del primo tempo, Nicolò sente aria di casa e si esalta. Nel finale è la scintilla che innesca il gol e infiamma il settore ospiti. Il suo ingresso porta più esplosività alla manovra e va vicino al gol con un diagonale che soffia vicino al palo. Il jolly lo cala nel finale, dove a costo di tre punti sul viso, riesce a guadagnare il calcio di rigore che vale tre punti. L’ammonizione mentre mostra all’arbitro il segno dello scarpino di Maggiore è tragicomica. Ottima prova.

Tammy Abraham
Pericoloso come sempre e centro di gravità per i difensori avversari, ma poco incisivo in un match in cui avrebbe potuto portarsi il pallone a casa. Gli capitano due ottime occasioni sulla testa e una sui piedi, ma in tutti i casi non trova le coordinate giuste per colpire. Al 98’ mostra coraggio e personalità e di cattiveria finalmente punisce lo Spezia. Non molla mai.

Bryan Cristante
Quando è in giornata si nota. Sbaglia praticamente niente in impostazione e chiude le linee centrali di sfondamento, alzando bene il muro. Nel secondo tempo prende un palo dalla distanza ed effettivamente sarebbe mancato solo il gol per incorniciare la buona prova. Il migliore del centrocampo.


OUT

Jordan Veretout

Imbeccato da Zaniolo avrebbe potuto chiudere la partita dieci minuti prima, ma generosamente e con i ringraziamenti di Provedel la manda fuori. Con un avversario in inferiorità numerica avrebbe potuto trovare maggiori riflettori, invece rimane dietro le quinte.


Giovanni Acone







Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

inserita 5 giorni fa

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata