In & Out

Shakhtar Roma 1-2 - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
236
4:00
1499
In Europa solo la Roma. Ultimi superstiti del calcio italiano nelle competizioni europee, i giallorossi superano anche al ritorno l’ostacolo Shakhtar e strappano il pass per i quarti di finale. Una buona risposta dopo la gara del Tardini, con qualche piccolo neo (vedi l’ammonizione di Karsdorp diffidato), ma che ridà fiducia all’ambiente prima della partita con il Napoli di domenica sera. Il primo tempo, salvo qualche piccolo tentativo dei padroni di casa, finisce senza particolari sussulti, ma al ritorno in campo dopo il break, Borja Mayoral infila di testa e chiude il discorso qualificazione. Al 59’ triplo cambio e piccola dormita su punizione degli ucraini che porta al momentaneo pareggio di Junior Moraes. La Roma chiude il match dopo tredici minuti, ancora con Borja su gentil concessione di Carles Pérez.


IN

Borja Mayoral

Ritorna a colpire lo spagnolo, ancora nella sua competizione preferita, l’Europa League di cui ora è il capocannoniere. Sette reti per lui nei giovedì europei ed una doppietta che stende gli ucraini. Borja è bravo a farsi trovare al posto giusto al momento giusto. Parte dopo cinque minuti sbagliando la conclusione su un pallone rilanciato da Cristante, poi prende man mano le misure alla difesa avversaria, entrando nel secondo tempo con le idee chiare. L’aria europea lo rinvigorisce ancora una volta.

Pau Lopez
Sulle prime scorrerie arancioni, è lui a mettere un muro, poi il ritmo cala, ma non la sua attenzione. Mostra la sicurezza di un titolare vero e amministra bene i palloni che gli arrivano. Sul gol non ha colpe, patisce più che altro una sbagliata copertura dei suoi su palla inattiva, ma è nel finale che sfoggia l’intervento copertina, allungandosi per mandare fuori un pallone pericoloso di Marlos.


OUT

Pedro

Tanto decisivo e devastante ad inizio stagione, tanto anonimo e sottotono in questo ultimo periodo. Si lascia sfuggire una ghiottissima occasione per lo 0-2: contropiede gestito bene da Carles Pérez che gli offre un rigore in movimento, l’ex Chelsea spedisce però a lato. Inventa poi il filtrante per l’altra ala spagnola che conclude il triangolo iberico con Mayoral sancendo l’uno a due finale, ma ancora non ci siamo. In questa fase finale della competizione serve un altro Pedro.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata