Pagelle

Sampdoria Roma 0-1 - Le pagelle (con video)

A cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
182
4:00
141010
RUI PATRICIO sv: Difficile dare una valutazione diversa a un portiere che in 90 minuti più recupero non ha dovuto fare parate importanti o uscite particolarmente complicate in area di rigore. Speriamo che questo cleen sheet lo galvanizzi e lo aiuti a tornare presto ai livelli di un tempo.

MANCINI 6.5: Riesce a tenere alta la concentrazione chiudendo ogni possibile falla e anticipando con precisione ogni diretto avversario che passava dalle sue parti. Vero che l'attacco della Samp è tutto tranne che irresistibile, ma il suo lo ha fatto e questo va comunque considerato.

SMALLING 7: Ormai non stupisce neanche più la capacità dell'inglese di dare sicurezza a tutto il reparto difensivo, con chiusure tempestive e un'attenzione costante dal primo all'ultimo minuto. Uno dei giocatori imprescindibili della Roma di Mourinho, al quale non si può e non si deve rinunciare mai.

IBANEZ 6: Rispetto ai suoi compagni di reparto compie qualche errore di troppo nella gestione del pallone, oltre ad alcuni falli pericolosi che per fortuna non gli sono costati l'uscita anticipata dal campo. Difensivamente però mantiene sempre la posizione con lucidità, per questo merita comunque una piena sufficienza.

ZALEWSKI 6: Voglio premiarlo con la sufficienza principalmente per lo spirito di sacrificio e la corsa infaticabile a tutto campo, ma gli ho visto fare prestazioni decisamente migliori. In difesa lascia tanto spazio ai suoi avversari per crossare, mentre davanti sbaglia spesso la misura del cross interrompendo sul nascere alcune trame di gioco pericolose.

CRISTANTE 6.5: Inizia col freno a mano tirato con qualche anticipo pulito ma senza rubare troppo la scena. Nella ripresa, col risultato da difendere, cresce alla distanza, con una gestione palla impeccabile e una fisicità utile a far ripartire velocemente le azioni offensive giallorosse. Bene così!

CAMARA 6.5: Gioca finalmente la sua prima partita da titolare mostrando fin da subito i suoi pregi e difetti attuali: corsa, grinta e fisicità unite a una tecnica non ancora particolarmente eccelsa. Comunque se il suo obiettivo era farsi notare dall'allenatore, direi che ci è pienamente riuscito.



EL SHAARAWY 6: Anche lui torna titolare per la prima volta in stagione arretrando sulla fascia sinistra al posto di uno stanco Spinazzola. Complessivamente riesce a darmi una buonissima sicurezza in quella zona di campo, anche se il fallo di mano al limite dell'area è un errore inconcepibile e a dir poco rischioso.

PELLEGRINI 7: Ci sono tanti motivi per cui ho deciso di dargli questo voto: la precisione nel realizzare il rigore, la corsa instancabile a tutto campo, le tante botte prese fin dai primi minuti e la scelta di resistere fino all'ultimo per non far sprecare a Mourinho un cambio anticipato. Difficile chiedergli di più.

ABRAHAM 6: Rispetto ad altre partite l'ho visto maggiormente nel vivo dell'azione, anche se siamo ancora ben lontani dal Tammy della scorsa stagione. Si è vista però fin da subito una maggiore collaborazione col compagno di reparto Belotti, che speriamo possa aiutare la squadra ad avere più alternative anche col rientro degli infortunati.

BELOTTI 6.5: Per chi pensa che l'attaccante debba solo segnare questo sarà un voto esagerato, ma chi mastica un po' di calcio non può non premiare il suo straordinario spirito di sacrificio, fatto di tanti recuperi in mezzo al campo e un'occasione nitida fermata dai piedi di Audero. Infaticabile.

MATIC 6 (Dal 68' per Camara): Entra per dare più ordine e fisicità in mezzo al campo, riuscendo a farsi trovare pronto sulle poche sortite offensive dei padroni di casa. Attento.

ZANIOLO 6.5 (Dal 69' per Abraham): Con l'uscita di Abraham prima e Belotti poi, diventa il principale terminale offensivo, riuscendo a rendersi pericoloso a più riprese con un tiro fuori di poco, un gol annullato per fuorigioco millimetrico e tanti dribbling utili in mezzo al campo. Arriverà il suo momento.

SPINAZZOLA 6 (Dal 74' per El Shaarawy): Entra nei minuti finali per far rifiatare El Shaarawy riuscendo complessivamente a mantenere sicura la sua zona di competenza. Meritava un po' di riposo.

KARSDORP sv (Dall'84' per Zalewski): Torna in campo dopo il recente infortunio facendosi notare per un ottimo recupero dal limite che ha fatto ripartire un'interessante azione offensiva degli ospiti giallorossi.

BOVE sv (Dall'84' per Belotti): Entra principalmente per aiutare la squadra nella gestione palla e far passare minuti preziosi in attesa del fischio finale. Obiettivo raggiunto.

MOURINHO 6.5: Per la prima volta sembra dare ascolto ai tifosi mettendo in panchina sia Matic sia Spinazzola, proponendo la coppia Abraham-Belotti che complessivamente non ha sfigurato. Delle scelte che hanno premiato sia dal punto di vista del risultato sia della prestazione, da molti criticata ma a parer mio perfetta per vincere in campi come questi.

VOTO DI SQUADRA 6.5: I presupposti per non vincere questa partita c'erano tutti, a partire dal cambio d'allenatore nella Samp proseguendo con le stanchezze di Europa League, un terreno di gioco in condizioni disastrose e i soliti infortuni in mezzo al campo. Nonostante non sia stato un dominio assoluto la squadra non ha sofferto praticamente mai, andando vicina al gol in più occasioni e meritando, nonostante i soliti detrattori, la vittoria finale.


Emanuele Grilli





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata