Pagelle
APPROFONDIMENTI

Sampdoria Roma - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 5 mesi fa
353
10:00
262222
ALISSON 7.5: Ancora una volta salva la sua squadra con interventi prodigiosi e al limite dell'umano, fra tutti su una punizione precisa dell'ex di turno Caprari. Resto convinto dell'idea che un portiere forte come lui ti assicura almeno 9 punti in più rispetto a un portiere normale, perciò bisognerà cercare di tenerlo a tutti i costi.

FLORENZI 6: A livello offensivo gioca una delle migliori partite delle ultime settimane, con tante discese dirompenti e molti tiri pericolosi deviati all'ultimo dai difensori blucerchiati. In fase difensiva nonostante qualche incertezza di troppo riesce comunque a chiudere bene sui propri avversari, meritandosi nel complesso la piena sufficienza.

MANOLAS 6: Rischia di trovare il secondo gol stagionale con un poderoso colpo di testa, purtroppo uscito fuori di un niente. Nel complesso giostra a sufficienza tutto il reparto difensivo, facendosi trovare sempre al posto giusto e al momento giusto.

FAZIO 6: La velocità ridotta rispetto a Manolas lo impone ad usare spesso il fisico per anticipare il suo diretto avversario, e a parte qualche svarione difensivo ci riesce senza troppi problemi. Uno dei più grintosi di tutta la squadra, un bel segnale per le prossime partite.

KOLAROV 4.5: Continua nel suo momento di forma critico con un altra prestazione mediocre e imprecisa. Il fallo di mano sciocco in occasione del rigore è soltanto l'emblema di una partita piena di errori sia sui cross che sui semplici passaggi ai compagni. Speriamo torni presto quello di un tempo.





STROOTMAN 5.5: Viene riproposto come regista dopo la bella prova di San Siro contro l'Inter, ma rispetto a quella partita non riesce a risultare particolarmente positivo per la manovra di gioco giallorossa. A livello di recupero palla e fisicità meriterebbe senza dubbio la sufficienza, ma i tanti palloni persi nella ripresa mi hanno costretto ad abbassare il voto di mezzo punto.

NAINGGOLAN 6: Nel primo tempo è senza dubbio tra i migliori in campo, con tanti anticipi puliti e tante progressioni pericolose verso la porta di Viviano. Nella ripresa cala leggermente e non riesce più a dare il solito contributo,rimanendo comunque su buonissimi livelli.

PELLEGRINI 6.5: Si riscatta almeno parzialmente della pessima prova di Milano con una partita tutta grinta e polmoni, con tanti dribbling al limite dell'area spesso belli ed efficaci. Avrebbe meritato anche di trovare il gol personale, ma le deviazioni all'ultimo dei difensori glielo hanno impedito.

C.UNDER 6: Rispetto alle precedenti prestazioni dimostra molta più intraprendenza e concretezza, con tanti dribbling efficaci e molti passaggi precisi per i compagni. A livello di pericolosità sottoporta c'è ancora tanto da lavorare, ma visto il campo difficile posso ritenermi soddisfatto della sua prestazione.

DZEKO 6: Il voto è influito nettamente dal gol importante segnato negli ultimi minuti, ma è innegabile che la prestazione del bosniaco sia stata insufficiente sotto tutti i punti di vista. Nessun tiro in porta, tanti falli sciocchi e molto nervosismo, oltre a un gol tolto ad Antonucci con un intervento scomposto. Nonostante ciò, per me rimane il migliore centravant i che abbiamo avuto dopo Batistuta, e di questo ne sono convinto al 100%.

DEFREL 5.5: Considerando il campo difficile, il rientro dall'infortunio e il ruolo non suo era difficile chiedergli di meglio. Dal punto di vista offensivo si segnala solo un tiro alle stelle da buona posizione, per il resto riesce a recuperare un buon numero di palloni con grinta e tanta determinazione. La sufficienza per me non la merita, ma è sicuramente un passo in più per trovare maggiore continuità.


SCHICK 6.5: Dal suo ingresso in poi la Roma ritrova subito verve offensiva, e non può essere certo un caso. Si diverte a dribblare i difensori blucerchiati con una facilità disarmante, provando spesso il passaggio illuminante per il compagno all'interno dell'area. Daje Patrik.

ANTONUCCI 7: Un esordio cosi difficilmente se lo sarebbe immaginato. Rischia di trovare il gol ma Dzeko per sbaglio gli toglie la palla dalla testa, poi al 91' si inventa un cross pennellato per lo stesso bosniaco, che deve solo appoggiare in porta. Ha fatto più cross decenti lui in mezz'ora che i nostri esterni titolari negli ultimi due mesi.

GERSON sv: Entra negli ultimi minuti e non sbaglia praticamente nessun passaggio, confermandosi anche lui come un ingresso molto azzeccato.


DI FRANCESCO 6.5: Il voto è dovuto soprattutto all'intuizione di mettere Schick e Antonucci nella ripresa, che in un modo o nell'altro sono riusciti ad elettrizzare una manovra di gioco che si stava sempre più spegnendo. Siamo ancora ben lontani dalla Roma che è arrivata prima nel girone e che era terza dietro solo Napoli e Juve, ma almeno per la prima volta siamo riusciti a recuperare uno svantaggio che nel complesso era ampiamente immeritato . Risolleviamoci!

VOTO DI SQUADRA 6: La prestazione nel complesso c'è stata, forse troppo a fasi alterne ma abbiamo comunque meritato di portare almeno un punto a casa. Rispetto alla partita con l'Atalanta si vede più grinta e determinazione durante il possesso avversario, segno che comunque la volontà di rialzarsi e risalire la china c'è. Se ci fosse anche un po' di fortuna, ci riusciremmo anche in minor tempo.


MIGLIORE SAMP – TORREIRA 7: Giostra con grandissima abilità tutta la manovra di gioco blucerchiata con passaggi illuminanti e la solita intelligenza tattica. Dimostra ulteriormente di essere uno dei migliori talenti di tutto il campionato italiano.

PEGGIORE SAMP – SILVESTRE 5.5: Nel primo tempo ha vita facile contro la poca lucidità di Edin Dzeko, nella ripresa con gli innesti di Schick e Antonucci comincia a soffrire decisamente di più, non dando la sicurezza che alla Samp serviva in quel momento.

Emanuele Grilli






Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata