Pre Match
STADIO

Roma VS Viktoria Plzen - Pre Match

L'opportunità di rilanciarsi attraverso l’Europa è buona e da sfruttare, per chiudere definitivamente il discorso qualificazione in anticipo e ritrovare qualche certezza. (di Francesco Giovannetti)
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
431
7:00
302020
La sconfitta di Bergamo rischia di essere devastante per la Roma: il contraccolpo psicologico potrebbe essere forte per la squadra guidata di Spalletti in un periodo cruciale della stagione, che come visto nel recente passato è costato spesso le ambizioni maggiori. La squadra giallorossa ha comunque tutte le capacità per uscire da questo momentaccio, di cui si era intravisto qualche sintomo ad Empoli ma era stato allontanato col 3-0 interno al Bologna.

Ora l’opportunità di rilanciarsi attraverso l’Europa è buona e da sfruttare, per chiudere definitivamente il discorso qualificazione in anticipo e ritrovare qualche certezza e un po’ di fiducia in vista delle prossime importantissime partite.

La squadra ceca schiera tra i pali Kozacik, il portiere titolare, sintomo di come voglia giocarsela alla pari all’Olimpico. Ancora fuori il centrale Cisovsky, a far coppia con il capitano Hubnik sarà Hejda. Sulle fasce spazio a Reznik e Limbersky.

Centrocampo a 5 come nella precedente partita del girone in casa dell’Astra Giurgiu, con Petrzela e Kovarik larghi sugli esterni: entrambi sono decisamente offensivi, facile quindi che il modulo diventi un 4-3-3 in fase d’attacco. Hromada sarà ancora il regista, con Hrosovsky e Horava a completare la mediana.

Davanti confermato Krmencik, a segno nella scorsa giornata.


I precedenti

Il Viktoria Plzen, come ricordato anche prima dell’esordio nella competizione, è una delle squadre eliminate nei preliminari della Champions proprio come la Roma. La sfida dell’andata, terminata 1-1, è stato il primo precedente in assoluto fra i due club.
L’unico altro precedente con una squadra ceca risale al 1996, quando la Roma venne eliminata dallo Slavia Praga ai quarti di finale della Coppa UEFA: dopo il 2-0 subito all’andata, la squadra di Mazzone riesce a portare la partita ai supplementari con le reti di Moriero e Giannini, andando in vantaggio in apertura del primo supplementare ancora con Moriero salvo poi essere eliminata da una rete di Vavra nei secondi 15 minuti.
Il direttore di gara sarà Tobias Stieler, tedesco assistito dai connazionali Schiffner e Foltyn. Per il nativo di Oberthausen sarà la prima volta con entrambe le squadre, oltre che con un’italiana in generale.
Per la Roma la vittoria sarebbe fondamentale, e proietterebbe gli uomini di Spalletti ai sedicesimi probabilmente al primo posto in maniera già automatica, approfittando di un risultato favorevole nella sfida fra Austria Vienna ed Astra Giurgiu.

Francesco Giovannetti

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata