Pre Match
APPROFONDIMENTI

Roma VS Shakhtar Donetsk - Pre Match

di Francesco Giovannetti
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
542
5:00
212020
Concretezza ed equilibrio: questa la ricetta richiesta in conferenza da Di Francesco per la gara di ritorno con lo Shakhtar, valida per gli Ottavi di finale di Champions League. Il 2-1 subito all’andata a Kharkiv lascia infatti buone possibilità di passaggio del turno alla Roma, a patto di essere continui nell’arco della gara e di non lasciarsi affliggere da eventuali difficoltà.

La squadra ucraina anche all’andata ha confermato quanto si diceva: buona qualità in attacco, grande fatica in difesa dove i giallorossi, nel primo tempo, hanno fatto più o meno quello che volevano. È da lì che bisogna perciò ripartire, cercando appunto di tenere un ritmo tale per tutta la gara piuttosto che per un solo tempo.

Classico 4-2-3-1 per Fonseca con Pyatov tra i pali. In difesa Ordets e Rakitsky saranno i centrali, con Butko a destra (che si è già all’andata rivelato essere il punto debole dei neroarancio) e Ismaily a sinistra, devastante nel secondo tempo dell’andata con le sue discese.
A schermare la retroguardia saranno ancora Fred e Stepanenko, come all’andata. Davanti, a sostegno dell’unica punta Facundo Ferreyra, pronti Marlos, Taison e Bernard.


I precedenti

Quello di martedì sarà il sesto incrocio con lo Shakhtar Donetsk per la Roma: contando anche il risultato del 21 febbraio, per i giallorossi ci sono ben 4 sconfitte a fronte di una sola vittoria, un bilancio decisamente negativo. La squadra di Di Francesco, però, in questa stagione ha sempre tenuto la porta inviolata nelle gare interne di Champions League, una circostanza che aiuterebbe non poco nell’ottica del doppio confronto.

L’arbitro della gara sarà Undiano Mallenco, nativo di Pamplona: 1 pareggio e 2 vittorie, anche piuttosto prestigiose (1-3 a Bordeaux nella stagione 2008/09, 3-2 interno contro il Bayern Monaco nel 2010/11): i precedenti nei ritorni degli Ottavi con le italiane non sono però di buon auspicio, con la Juventus eliminata nel 2009 e la Fiorentina l’anno seguente. Stesso bilancio della Roma, infine, per gli ucraini col fischietto spagnolo.

Francesco Giovannetti


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata