Pagelle
STADIO

Roma VS Chievo - Le pagelle (con video)

Si conclude alla grande il 2016 con la tredicesima vittoria consecutiva all'Olimpico in campionato e un percorso nel complesso assolutamente positivo. (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 7 mesi fa
710
7:00
211414
SZCZESNY 6: Rimane immobile sul gol del vantaggio clivense anche se ha ben poche colpe da addossarsi, per il resto rimane spettatore non pagante per tutta la durata della partita.

FAZIO 7: Un autentico gigante, nel primo tempo soffre leggermente nella gestione palla ma nel secondo cresce esponenzialmente, migliorando non solo la fase difensiva ma anche quella offensiva. Il tutto con molte progressioni degne di un vero costruttore di gioco.






RUDIGER 6.5: Come Fazio non ha paura nel mostrare il fisico agli avversari, e nei calci d'angolo è quasi sempre lui ad anticipare e a colpire di testa. La mira però è senza dubbio da migliorare.

VERMAELEN 6: Ritorna titolare in campionato dopo diversi mesi e fornisce una prestazione al limite della sufficienza. Non ha sulla coscienza nessun errore particolare, ma al momento di gestire la palla preferisce sempre la scelta semplice piuttosto che la giocata personale.

B. PERES 5: Ancora una volta si conferma uno dei peggiori, con un errore sul primo gol ospite al limite del ridicolo. Cerca di riscattarsi nel secondo tempo con alcune conclusioni che però mancano lo specchio,speriamo che questa pausa lo faccia tornare su buoni livelli. Anche se sono già diverse partite che lo dico.

STROOTMAN 6: Sufficienza stiracchiata per il nostro Kevin che ancora una volta non riesce a risultare particolarmente determinante per il gioco della squadra giallorossa. Non sbaglia nulla di rilevante, ma da lui ci si aspetta almeno qualche lancio rilevante.

NAINGGOLAN 6.5: Riesce a rientrare in extremis e nonostante la condizione fisica non eccellente sfodera la consueta prestazione tutta grinta e dinamicità. Ringhia su ogni pallone e va più volte alla conclusione dalla distanza, ma Sorrentino gli dice sempre di no.

EMERSON 6.5: Conferma la sua crescita esponenziale di giornata in giornata, per tutti i novanta minuti corre con molta grinta e diligenza ricordandosi sia di attaccare che di difendere.

EL SHAARAWY 7: Senza dubbio il migliore in campo sia per il gol magico su punizione che per l'immenso spirito di sacrificio profuso per tutta la partita. Entra inoltre nell'azione del 2-1 giallorosso ed è protagonista di diversi tiri pericolosi e di recuperi sui palloni di alto livello.

DZEKO 6.5: Torna a segnare dopo qualche giornata di astinenza anche se l'impressione generale è che ne avrebbe potuti fare almeno altri due. Un imprecisione insolita e le parate di Sorrentino gli hanno negato questa gioia.

SALAH 5: Assolutamente impalpabile per tutta la partita, dimostra di soffrire terribilmente le squadre chiuse in difesa non riuscendo a produrre davvero niente di interessante. E questa è una cosa che da un giocatore come lui non si può davvero accettare.

SOSTITUZIONI:

PEROTTI 6.5: Pronti via e si divora un gol con la porta praticamente sguarnita. Decide di rifarsi conquistandosi l'ennesimo rigore e realizzandolo con la solita calma del campione.

ITURBE sv – Entra giusto in tempo per esultare al 3-1 di Perotti

MISTER SPALLETTI 6.5: Conclude alla grande il suo 2016 con la tredicesima vittoria consecutiva all'Olimpico in campionato e un percorso nel complesso assolutamente positivo. In questa partita è mancato il giusto cinismo, e ciononostante sono arrivati comunque 3 gol. Chissà se fossimo stati più concreti cosa saremmo riusciti a fare.

VOTO DI SQUADRA 6.5.

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata