Pagelle
STADIO

Roma VS Astra Giurgiu - Le pagelle (con video)

Il rischio di figuracce era presente, ma per fortuna la sua Roma non soffre praticamente mai e annienta i poveri giocatori dell'Astra Giurgiu. Si aspettano banchi di prova molto più importanti, come domenica sera contro l'Inter. (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 10 mesi fa
597
10:00
283333
ALISSON 6.5: Sugli unici due veri pericoli creati dagli ospiti si fa trovare sicuro e molto attento, per il resto è spettatore non pagante di una partita a senso unico.

BRUNO PERES 6: Si limita al suo compitino difensivo senza provare come al solito la sgroppata sulla fascia. Il livello della partita, in fin dei conti, glielo consente.

MANOLAS 6: Qualsiasi palla alta è padrona della sua testa, e visto il mediocre livello degli avversari si toglie anche lo sfizio di provare qualche azione personale.





FAZIO 6.5: Segna il suo primo gol ufficiale in maglia giallorossa mostrando appieno la sua qualità migliore, lo stacco di testa. Per il resto della partita è sicuro ed attento, e non sbaglia praticamente nessun passaggio.

JUAN JESUS 5.5: Pronti via e subito si addormenta in fase difesa dimenticando di fare il fuorigioco e portando così problemi alla porta giallorossa. Dopo quest'errore per fortuna non ne compie altri degni di nota, e si limita a gestire palla con i compagni e a provare qualche cross.

PAREDES 6.5: Sembra stia cominciando a trovare sempre più sicurezza, gestisce ogni pallone ottimamente e va più volte vicino al primo gol stagionale. La fortuna però non è dalla sua parte.

STROOTMAN 6.5: Segna il gol in apertura che da il via alla goleada e nel complesso giganteggia in mezzo al campo contro il derelitto centrocampo romeno.

SALAH 6.5: Continua il suo score realizzativo all'Olimpico con un bel sinistro al volo sul quale però il portiere non è esente da colpe. Nel primo tempo si divora un altra occasione d'oro tirando addosso al portiere, segno che deve ancora migliorare molto per essere un vero top player.

TOTTI 7.5: Contro avversari così mediocri il suo talento ha tutta la possibilità di esplodere, e lo testimonia il fatto che su 3 dei 4 gol giallorossi ci sia sempre il suo zampino. Passaggi di tacco, di prima, punizioni all'incrocio, una partita al limite della perfezione.

PEROTTI 6: Fornisce l'assist per l'autogol del 3-0 e nel complesso è una bella mina vagante per la retroguardia ospite. Ma serve ancora molto per ritrovare il Perotti devastante di sempre.

ITURBE 5: Un giocatore veramente imbarazzante, ogni partita è sempre teso e nervoso, segno di una condizione pessima non solo fisicamente ma anche mentalmente. Nel secondo tempo provano in tutti i modi di riuscire a farlo segnare, ma lui spreca tutto quello che c'è da sprecare. Qualcuno direbbe che un gol riuscirebbe a farlo sbloccare, ma se non ci è riuscito un gol in un derby decisivo, cosa potrebbe servire?

SOSTITUZIONI:

NAINGGOLAN 6:
Entra al posto di Salah e ha sul piede un occasione d'oro per il pokerissimo giallorosso, ma generosamente decide di lasciare la palla a Iturbe. Il risultato? Potete immaginarlo...

FLORENZI 6: Entra a partita ormai finita ma prova comunque a farsi vedere con dribbling interessanti e buone discese sulla fascia.

GERSON 6:
Gioca venti minuti fatti di discreta gestione palla e ottima grinta, deve ancora maturare sotto tutti i punti di vista ma questi minuti possono senza dubbio aiutarlo.

SPALLETTI 6.5: Il rischio di figuracce era comunque presente, ma per fortuna la sua Roma non soffre praticamente mai e annienta i poveri giocatori dell'Astra Giurgiu. Si aspettano banchi di prova molto più importanti, come domenica sera contro l'Inter. Un buon risultato in quella partita ci farebbe crescere molto, uno negativo ci farebbe sprofondare. Staremo a vedere.

VOTO DI SQUADRA: 6.5

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata