Triplice fischio

Roma Torino 3-1: dream big!

La Roma conquista altri tre punti importantissimi per restare agganciata al gruppone di testa e continuare a sognare in grande.
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
128
0:00
755
Il match contro il Torino inizia con un paio di occasioni da entrambe le parti. La svolta arriva al 14° quando Singo riceve il secondo cartellino giallo per fallo su Spinazzola e viene espulso. La Roma prende in mano il match, diventa padrona del campo e prova a sfondare il muro granata: il gol del vantaggio arriva al 27° con il solito Mkhitaryan il cui bolide si insacca in rete dopo aver colpito il palo.
Il Torino non riesce a creare più pericoli, con il solo Belotti isolato in avanti è facile per la Roma amministrare il gioco. I giallorossi vanno vicini al raddoppio al 36° con un bel tiro di Spinazzola la cui traiettoia leggermente ad uscire, però, lo fa finire di poco a lato. Al 42° Dzeko viene sgambettato proprio sulla linea dell’area di rigore da Bremer, l’arbitro fischia il rigore e il Var conferma; sul dischetto va il solito Veretout che non sbaglia. Nove rigori su nove per il centrocampista francese in questa stagione, un vero cecchino!

Nel secondo tempo Fonseca inserisce Karsdorp e Kumbulla per gli ammoniti Bruno Peres e Mancini. Dopo pochi minuti la Roma potrebbe calare il tris: bella combinazione Veretout-Spianazzola, il laterale serve l’accorrente Pellegrini il cui tiro da ottima posizione viene però murato. Dopo un’ora di di gara Fonseca decide di far rifiatare Dzeko e Villar, dentro Borja Mayoral e Pedro. Pellegrini arretra al fianco di Veretout.
La Roma si rilassa, forse in maniera eccessiva, e viene graziata dal tiro di Edera che al 64° sbatte sulla traversa. La reazione dei giallorossi arriva dopo soli quattro minuti, quando Pellegrini sigla la rete del 3-0 con un bellissimo tiro di sinistro che si insacca sotto l’incrocio. Al 73°, però, un’indecisione corale della difesa capitolina porta al gol di Belotti e pochi minuti dopo è Bonazzoli a sfiorare il gol con un gran tiro che finisce di poco fuori. Dieci minuti di eccessiva rilassatezza potevano costare cari alla Roma che però amministra bene il tempo restante e anzi sfiora anche il poker allo scadere con Borja Mayoral.

Con la vittoria contro il Torino la Roma supera Napoli e Sassuolo e aggancia la Juventus al terzo posto. L’Inter è a 3 punti, il Milan a 4. Avanti così!

Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata