Analisi tattica dei gol

Roma SPAL 3-1 L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 5 mesi fa
384
0:00
151010
• 0 – 1 gol di Petagna





Nonostante la Roma abbia dominato per tutto il primo tempo, allo scadere è la Spal a portarsi in vantaggio su calcio di rigore.
I giallorossi fanno girare la palla nella propria area con un qualche rischio ed infatti un errore di controllo di Kolarov porta all’anticipo di Cionek che viene sgambettato ingenuamente dal serbo e per l’arbitro è rigore.
Sul dischetto va Petagna che contro la Roma trova sempre la via del gol e anche questa volta riesce a tragiffere Pau Lopez insaccando all’angolino basso.
Ingenuo e forse troppo confidente Kolarov, con un po’ di lucidità in più avrebbe semplicemente fatto anticipare Cionek che aveva mandato il pallone fuori area, in una zona non pericolosa.



• 1 – 1 autogol di Tomovic



Nel secondo tempo la Roma rientra con il piglio giusto e al 53° minuto agguanta il meritato pareggio con un gran tiro di Pellegrini da fuori deviato da Tomovic.
Kolarov gestisce palla sulla sinistra, al limite dell’area, si appoggio su Pellegrini che ha spazio e non ci pensa due volte: carica il destro potente e mira la porta. Sulla traiettoria del tiro si immola Tomovic che però beffa il proprio portiere e manda la Roma sull’1 a 1.
Bravissimo Pellegrini a provare la botta da fuori e sfortunato Tomovic a deviarla nella propria porta. La rete non è stata assegnata a Pellegrini bensì si tratta di autogol.



• 2 – 1 gol di Perotti





La Roma continua a macinare gioco e a creare occasioni importanti, così al 65° minuto, su altra invenzione di Pellegrini, Dzeko viene atterrato in area da Vicari.
La sequenza è facile: calcio di rigore, Perotti, gol. El Monito non sbaglia, palla all’angolino destro e Berisha immobile al centro della porta.
Perotti segna di nuovo, sempre su calcio di rigore, una certezza.
Bravo Dzeko a proteggere palla e a procurarsi l’ennesimo calcio di rigore.



• 3 – 1 gol di Mkhitaryan



I giallorossi chiudono la partita all’83° minuto con una bella azione ricca di scambi conclusa in rete da Mkhitaryan.
Florenzi apre sulla fascia per Zaniolo che si appoggia a Pellegrini, Florenzi fa un bel movimento in area e riceve un gran passaggio da Pellegrini, il capitano serve Mkhitaryan al centro dell’area piccola che appoggia in rete indisturbato.
Complimenti a tutti i giocatori che hanno partecipato all’azione, facendo sembrare semplicissimo ogni minimo movimento.
Ottimo il lavoro di Florenzi che compie un movimento da vero terzino e fa l’assist a Mkhitaryan. È incredibile come l’armeno si faccia trovare sempre al posto giusto e al momento giusto, terzo gol in sette partite, una media che colpisce: 1 gol ogni 137 minuti.
Ma una standing ovation va riservata a Lorenzo Pellegrini che entra ogni volta in tutti i gol della Roma: provoca l’autogol di Tomovic, serve Dzeko in area che va giù e si prende il rigore, mette Florenzi in area per mandare in porta Mkhitaryan. Unico.


Matteo Bianchetti




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata