Analisi tattica dei gol

Roma Sassuolo 2-1 - L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
210
3:00
1155
• 1 – 0 gol di Cristante

 
 


La Roma fa 3 su 3 in campionato e si ritrova in vetta alla classifica. Contro il Sassuolo una partita non facile ma che regala tante emozioni.
Il primo gol giallorosso arriva da uno schema su calcio di punizione.
Calcio di punizione sulla trequarti, sul versante di sinistra. Pellegrini alla battuta indica più volte di voler cercare la sponda sul secondo palo, lo stesso Abraham in mezzo alla mischia indica i compagni alle sue spalle. È una trappola per i difensori neroverdi, infatti Pellegrini batte la punizione sul primo palo, con un passaggio rasoterra che sorprende gli avversari e lascia Cristante solo davanti a Consigli. Bryan colpisce delicatamente il pallone scavalcando il portiere e trovando il gol dell’1 a 0.
Schema semplice e funzionale nato da una settimana di studio di Mourinho e del suo staff, e messo in atto alla perfezione dalla squadra.
Preciso il passaggio filtrante di Pellegrini e perfetto il tempismo di Cristante nell’inserimento, dote ammirata poco in giallorosso negli anni passati per essersi sempre sacrificato in un ruolo non suo.


• 1 – 1 gol di Djuricic

 


All’inizio del secondo tempo la Roma rientra sempre distratta, e per la terza partita subisce il gol del pareggio proprio verso il 60’.
Lancio lungo dalla difesa, Scamacca controlla il pallone con difficoltà ma riesce a gestirlo e a girarlo sulla destra per Berardi che con una finta ed una piroetta si libera di Viña, arriva sul fondo e calcia forte in mezzo all’area. Il pallone passa sotto le gambe di Ibañez e al momento giusto si inserisce Djuricic che colpisce malissimo ma riesce a beffare Rui Patricio con una strana traiettoria e insacca. 1 a 1.
Difesa poco aggressiva, con Scamacca che ha troppo spazio per controllare e impostare. In questo caso Mancini si è ritrovato in mezzo a due, con Karsdorp in ritardo, e perciò non ha tentato l’intervento su Scamacca. Male anche Viña su Berardi, il quale però è stato bravo nel dribbling.
Sicuramente Mourinho lavorerà per evitare le distrazioni nel rientro in campo dagli spogliatoi.


• 2 – 1 gol di El Shaarawy

 


Dopo numerose occasioni da una parte e dall’altra, El Shaarawy, al 91’, trova un tiro a giro imprendibile per Consigli che regala i tre punti alla Roma.
Alla disperata ricerca del vantaggio, Mancini fa salire i suoi compagni e li cerca con un lancio lungo; Ferrari anticipa Abraham di testa, ma la respinta non è precisa e finisce sui piedi di Shomurodov, in area. L’uzbeko controlla appoggiando un pallone sui piedi fatati di El Shaarawy. Il Faraone, prende la mira e con il suo solito tiro a giro di precisione riesce a mandare il pallone prima sul palo e poi in rete per il definitivo 2 a 1.
Ottima la scelta di Mourinho di tenere in campo sia Abraham che Shomurodov per avere più fisicità in attacco e provare questo tipo di giocata. Il resto lo fa El Shaarawy.
Una Roma che trova la vittoria grazie al carattere e alla voglia di vincere in qualsiasi modo la partita. Avanti così!


Matteo Bianchetti





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata