In & Out

Roma Napoli 0-0 In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
350
3:00
711
La missione era quella di fermare la capolista e il risultato c’è stato, ma per quanto visto va un po’ stretto ad entrambe le squadre. Il pareggio a reti bianche non accontenta nessuno e si torna a casa solamente con un’espulsione a testa per i due allenatori. La Roma deve risalire dopo l’abisso toccato col Bodø e ci prova con una buona partita, facendo la differenza in fase difensiva ma trovandosi con un Abraham che gioca da acciaccato per 80 minuti e non riesce a sfruttare al meglio le occasioni che gli capitano. Complice anche la prestazione impalpabile di Mkhitaryan e una mira non perfetta, l’attacco non ingrana.
Il quarto posto rimane dunque in mano ai giallorossi che si vedranno occupati già mercoledì sera a Cagliari, fermata intermedia prima di affrontare l’altra capolista: il Milan di Pioli. Per ristabilire una nuova striscia positiva, per chiudere un ottobre difficile. Mourinho ha il compito di far ritrovare i suoi, con l’interrogativo se affidarsi in Sardegna alle seconde linee o mettere alla prova il solito undici.


IN

Gianluca Mancini

Tante volte nei big match lo vedevamo perdere la testa. Contro il cannoniere Osimhen diventa un gigante, facendolo rimanere a bocca asciutta. Eroico nel salvataggio combinato con Ibanez proprio sul nigeriano, arriva a pochi centimetri dal diventare idolo, se non fosse che il suo colpo di testa sfiora il palo di sinistra. È la prima volta che il Napoli rimane a zero gol segnati e torna a casa senza tre punti e il merito in gran parte è suo. Vero pilastro della difesa.

Bryan Cristante
Lontano anni luce dal Bryan delle scorse stagioni, porta a casa un’altra buona prestazione. È di certo il più solido del centrocampo e compie un prezioso lavoro tra difesa e creazione di occasioni. Dopo mezz’ora scippa di fisico il pallone a Zielinski innescando sulla corsa Abraham che spreca. Nella ripresa torna senza perdere la concentrazione, mostrando lucidità nel momento più difficile.


OUT

Henryk Mkhitaryan
Zero segnali dall’Armenia. Lo scontro con Di Lorenzo non era quello dei più facili, ma ciò non giustifica la totale piattezza della sua partita. ‘Miki’ manca l’appuntamento nel match più importante della stagione. Con la rapidità mostrata lo scorso anno avrebbe di certo causato più di un mal di testa alla retroguardia partenopea, rimane invece a fari spenti. Sotto tono.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

inserita 6 giorni fa

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata