In & Out

Roma Milan 2-1 In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
409
0:00
221616
Torna Fonseca in panchina e torna alla vittoria la Roma. La squadra giallorossa, anche forte del ritorno del tecnico, supera con non troppe difficoltà il Milan all’Olimpico, salendo a quota 16 punti e avvicinandosi alle squadre di testa, tutte bloccate da pareggi, eccezion fatta per l’Atalanta.
Squadra capitolina che mostra di aver superato l’orrore arbitrale del giovedì di Europa League, e anzi, dopo venticinque minuti di studio, prende le misure alla squadra di Pioli e si porta in vantaggio prima della fine del primo tempo col solito Dzeko, dopo il momentaneo pareggio ad inizio ripresa, la chiude Zaniolo, zittendo ancora una volta le critiche.


IN

Edin Dzeko

Indossa la maschera da supereroe e ha il superpotere dell’indistruttibilità. Il gigante bosniaco non si cura di avere uno zigomo fratturato, ma dà importanza al bene comune, si carica la squadra sulle spalle e la conduce a sbloccare il punteggio dopo un avvio propositivo, ma che non aveva visto i giallorossi riuscire a passare in vantaggio, vuoi per meriti di Donnarumma che per occasioni non capitalizzate. Edin come al solito si impone tra le file arretrate avversarie, e si fa trovar pronto sullo spunto concessogli da Mancini, che gliela prolunga di testa, insacca e cala la maschera. Più che una semplice punta, un leader vero, conduce i suoi tra le difficoltà e riporta dei tre punti d’oro all’Olimpico, utili a stimolare e rafforzare ancora di più l’ambiente.

Javier Pastore
Probabilmente come altro ‘IN’ avrei potuto inserire ancora Nicolò Zaniolo, ma sento di dover premiare la prestazione del ‘Flaco’ che finalmente mostra intelligenza tattica e abilità col pallone. Si intende alla perfezione con il connazionale Perotti e va vicino al gol in un paio di occasioni nel primo tempo. Nella ripresa solo Donnarumma e il fuorigioco gli evitano la gioia del gol, il risultato è comunque ottimo. Evita sciocchezze e di certo aver sfoggiato una buona prova in casa potrebbe contribuire a risanare il rapporto con i suoi tifosi. Segnali positivi anche dal punto di vista difensivo, con ben 9 palloni recuperati.


OUT

Leonardo Spinazzola

A tratti strana la prestazione del terzino che vince i contrasti aerei con Rafael Leao, sicuramente più propenso dal punto di vista fisico, ma soffre la velocità degli esterni rossoneri, campo in cui dovrebbe essere avvantaggiato. Un pò troppe sbavature dal punto di vista difensivo fanno sì che si trovi dalla parte dei ‘peggiori’. Sull’azione del pareggio del Milan raddoppia Leao, già coperto da Smalling e si perde Hernandez che aggancia e segna. Ha bisogno di essere più costante.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata