Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Liverpool - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
995
10:00
988
ALISSON 6: Sui due gol presi può veramente fare poco, visto che derivano da errori difensivi e prettamente individuali. Per il resto nonostante tutto non è particolarmente impegnato, e si limita a qualche parata semplice ma efficace.

FLORENZI 6: Nel primo tempo soffre terribilmente la gran velocità di Mane, che lo mette in difficoltà più volte e lo costringe all'errore. Nella ripresa riesce a prendere le misure e non si fa superare praticamente più, meritando nel complesso una piena sufficienza.

MANOLAS 7: Senza dubbio uno dei migliori in campo, un autentico guerriero che ha provato fino all'ultimo secondo a dare una mano ai suoi compagni di squadra, con anticipi puliti e sempre efficaci. Quando ripenserò a questo straordinario cammino di Champions, il primo che mi verrà in mente sarà proprio lui. Grazie Kostas.





FAZIO 6: Nel primo tempo viene lasciato troppo da solo contro i veloci attaccanti ospiti, ed infatti decide spesso di lanciare in avanti piuttosto che provare la giocata semplice. Nella ripresa si tranquillizza come tutta la squadra e prova anche le sue solite scorribande, purtroppo non sempre riuscite come si deve.

KOLAROV 6.5: Se avesse messo un pizzico di precisione in più nei cross, avremmo sicuramente potuto segnare un altro gol. Insieme ad El Shaarawy forma una fascia di sinistra grintosa e agguerrita, decisamente più pericolosa rispetto a quella di destra con Florenzi e Schick. Bravo comunque!

DE ROSSI 6.5: Partita assolutamente positiva per il nostro capitano, che a parte un colpo da dietro nei primi minuti non sbaglia praticamente nessun intervento. Roccioso, agguerrito e determinato, uno degli ultimi ad arrendersi di tutta la squadra.

PELLEGRINI 6: A livello di grinta e spirito di sacrificio la sua partita è stata encomiabile, ma non si può negare che poteva e doveva fare meglio con il pallone tra i piedi. Spesso infatti l'azione è finita proprio per un suo controllo errato, e in una serata dove non bisognava sbagliare una virgola ha pesato notevolmente.

NAINGGOLAN 7: Inizia nella maniera peggiore possibile, con un passaggio sciagurato in mezzo al campo che ha permesso al Liverpool di trovare subito il gol del vantaggio. Si riscatta nella ripresa con un bolide dai 30 metri e un rigore di prepotenza, che se non bastano per la qualificazione ci permettono almeno di uscire con onore.

SCHICK 5: Dimostra ancora una volta che deve maturare ancora tanto e soprattutto assimilare il ruolo di esterno offensivo, che ancora non è riuscito a fare appieno suo. Prova qualche dribbling illuminante che spesso gli riesce, ma a livello di concretezza sono più i controlli sbagliati che le belle giocate. Comunque ho ancora molta fiducia in lui.

DZEKO 7.5: Probabilmente non merita un voto cosi alto ma ho voluto premiare il suo strepitoso cammino in questa competizione, concluso con ben 8 gol in 12 partite di cui 5 dagli ottavi in poi. Un giocatore semplicemente straordinario, capace di fare reparto da solo e di crearsi sempre occasioni pericolose. Sei grande Edin.

EL SHAARAWY 7: Come nella scorsa stagione conferma che il suo periodo migliore è da aprile fino a fine stagione. E' senza dubbio il più ispirato di tutta la squadra, prova tanti dribbling positivi ed è sempre una mina vagante per la retroguardia dei Reds. Se fosse entrato quel palo...


C.UNDER 6: Entra nella ripresa per dare una mano in zona offensiva ma ci riesce solo a sprazzi, con un tiro sbilenco davanti al portiere e qualche scatto positivo in velocità.

GONALONS 6: Entra per far riposare uno sfinito De Rossi e non sbaglia praticamente nessun passaggio, l'unico miracolo di una serata deludente.

ANTONUCCI 6: Un giorno potrà raccontare ai suoi nipoti di aver esordito in Champions League alle semifinali e davanti a più di 70.000 persone. Non si limita però solo a passeggiare in campo, ma prova spesso delle triangolazioni con i compagni di squadra, dimostrando una maturità non da poco.


DI FRANCESCO 7: Dopo l'errore grossolano nella gestione dell'andata schiera finalmente una rosa equilibrata in tutti i reparti, contando anche le defezioni di Perotti e Strootman. La squadra risponde subito bene ma per due erroracci difensivi rovina quanto di buono fatto nei restanti minuti. Nella ripresa decide di inserire tutti gli attaccanti rimasti a disposizione, e se non fosse stato per un po' di sfortuna, errori individuali e dell'arbitro si poteva sperare in un altro miracolo. Nonostante ciò, onore a te Di Francesco, hai dimostrato che in Europa si possono fare grandi cose anche all'esordio ufficiale.


VOTO DI SQUADRA 9: Il voto è ovviamente considerevole di tutto lo strepitoso percorso fatto dalla squadra in Champions League, capace di far commuovere ed emozionare un intero paese, laziali esclusi. Eravamo dati dai bookmakers come uscenti già ai gironi, siamo riusciti nell'impresa di superarli da primi, battere lo Shaktar agli ottavi, il Barcellona ai quarti e a batterci fino alla fine con il Liverpool. 3-0 al Chelsea, 3-0 al Barcellona, 4-2 al Liverpool, risultati che solo qualche anno fa avremmo potuto immaginare soltanto alla Playstation, e forse neanche lì. GRAZIE DI TUTTO, SONO ORGOGLIOSO DI VOI.


Emanuele Grilli




Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata