Analisi tattica dei gol

Roma Lecce 4-0 - L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 7 mesi fa
439
0:00
131111
• 1 – 0 gol di Under



La Roma cerca la scintilla per ripartire in campionato e la trova dopo 13 minuti con un bel piattone sinistro di Under.
La rete del vantaggio nasce dal pressing asfissiante di Veretout e Mkhitaryan, con l’armeno che riesce a rubare palla sulla trequarti, a puntare la difesa e servire, con un passaggio filtrante fra due difensori, Under, in arrivo sulla destra a gran velocità. Il turco piazza il pallone con il mancino nell’angolino basso e porta la Roma sull’1 a 0.
Ottima la pressione combinata di Veretout e Mkhitaryan. Bravo Dzeko a fare il movimento per aprire i due centrali del Lecce, permettendo a Mkhitaryan di mandare in porta Under con un esterno destro delicato e preciso. Bene anche Under con uno scatto potente e un sinistro letale.


• 2 – 0 gol di Mkhitaryan



Al 37° minuto arriva il raddoppio con Mkhitaryan su assist di Dzeko.
La Roma imposta un contropiede con Pellegrini che è bravo a servire Dzeko sulla sinistra. A questo punto i giallorossi sono 2 contro 2, Mkhitaryan sfrutta la sua velocità e si sovrappone a Dzeko, in area di rigore. Il capitano lo serve sulla corsa e l’armeno, di sinistro, fa passare il pallone sotto le gambe del portiere e porta a casa l’ennesimo gol stagionale.
Mkhitaryan, nonostante le poche presenze dovute a continui problemi fisici, trova il gol con estrema facilità, grazie alla sua intelligenza e alla sua ottima visione di gioco sia con la palla fra i piedi che nel movimento. Sono 5 gol e 2 assist in sole 12 presenze. Niente male! Serve solo più continuità.


• 3 – 0 gol di Dzeko



L’azione del 3 a 0 è avvolgente e ben costruita, portando alla rete Edin Dzeko.
Bruno Peres batte una rimessa laterale in posizione offensiva dalla destra servendo Mkhitaryan; l’armeno appoggia delicatamente il pallone a Carles Perez che corre in orizzontale sul limite dell’area di rigore, trova Kluivert decentrato sulla sinistra che finta di puntare l’uomo ma poi accoglie la sovrapposizione di Kolarov in area di rigore. Il serbo a tutta velocità riesce a servire Dzeko in area di rigore, completamente solo, che prima colpisce il portiere e sulla respinta manda il pallone in rete.
Bellissima manovra giallorossa nata da una rimessa laterale che ha portato il pallone da una fascia all’altra in pochissimi secondi e ha trovato impreparata una difesa del Lecce fin troppo morbida.


• 4 – 0 gol di Kolarov



Kolarov chiude definitivamente la gara all’80° minuto con un sinistro potente dopo l’ennesima sovrapposizione offensiva.
L’azione parte da dietro ed è Mancini ad impostarla: palla in verticale brillante per Perez che si gira e punta subito la porta, uno due con Dzeko, sovrapposizione di Kolarov e mancino potente che finisce alle spalle del portiere avversario.
Azione veloce che ha sfruttato i punti di forza di ogni giocatore, la capacità di impostazione di Mancini, la rapidità di Perez, la tecnica sopraffina di Dzeko e la spinta offensiva di Kolarov. Bene così, ora sotto con il Gent!


Matteo Bianchetti




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata