Analisi tattica dei gol
APPROFONDIMENTI

Roma Fiorentina 2-2 - L'analisi dei gol

di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 6 mesi fa
180
10:00
855
• 0 – 1 gol di Pezzella





La Fiorentina passa in vantaggio al dodicesimo minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo con un gran colpo di testa di Pezzella.
Schema da calcio d’angolo: dalla sinistra Biraghi effettua il cross con il mancino dando un effetto ad uscire al pallone, Pezzella completamente solo stacca imperiosamente e schiaccia il pallone in porta, non può nulla Mirante.
Pessima la marcatura a zona della difesa giallorossa. Se da una parte è vero che la marcatura a uomo non è più una consuetudine nel calcio moderno, la marcatura a zona deve essere fatta alla perfezione, cosa che alla Roma, in verità, non è mai riuscita. Basta guardare come a difesa del secondo palo ci siano i soli Fazio e Kolarov contro tre giocatori della Fiorentina, mentre sul primo palo ci siano ben cinque giocatori giallorossi.


• 1 – 1 gol di Zaniolo





La Roma trova subito il pareggio sull’asse Kluivert – Zaniolo, sfruttando l’espolosività giovanile dei due.
Kluivert fa esattamente quello per cui è stato comprato: puntare l’uomo e fare assist. Bravissimo l’olandese a puntare Biraghi nell’uno contro uno dalla destra, finta il cross e rientra sul sinistro e con un passaggio alto imbecca Zaniolo al centro dell’area. Il numero 22 giallorosso stacca con due piedi e in torsione, di testa, fa palo e gol.
Ottima azione dei giallorossi che, in crisi di identità, devono sfruttare le caratteristiche dei singoli, la velocità di Kluivert e la fisicità di Zaniolo.
Nota di merito ancora per Zaniolo che, nonostante la giovane età, ha dimostrato di essere ottimo in tutti i fondamentali del calcio.


• 1 – 2 gol di Gerson





La Viola passa di nuovo in vantaggio nel secondo tempo con un tiro da fuori di Gerson deviato da Juan Jesus.
Biraghi sulla sinistra salta Kluivert con un sombrero e metta la palla al centro, Benassi controlla male il pallone che arriva fortunosamente sul sinistro di Gerson. Il centrocampista brasiliano lascia partire un gran tiro verso la porta giallorossa, il pallone viene deviato ingenuamente da Juan Jesus cambiando traiettoria e beffando Mirante.
Per l’ennesima volta una Roma poco reattiva sulle seconde palle, come è stato per tutto l’anno, gol fotocopia di tanti già presi durante questa stagione. Se poi Juan Jesus, sfortunato e ingenuo, mette timidamente il piede su un tiro verso la porta, la frittatta è fatta.


• 2 – 2 gol di Perotti





La Roma riagguanta il pareggio poco dopo grazie ad un bel tiro in diagonale di Perotti deviato da Milenkovic.
Ancora una volta Kluivert sulla destra entra in area puntando Biraghi, si libera il destro e fa partire un passaggio a mezza altezza che taglia in orizzontale l’area di rigore, dall’altra parte c’è Perotti che non esita un secondo e con un gran destro trova la coscia di Milenkovic che devia il pallone in rete.
Ottimo lavoro di Kluivert con il secondo assist della partita facendo esattamente quello che gli si chiedeva da inizio anno: puntare l’uomo.
Bravo anche Perotti a tirare di prima, cosa che quest’anno è risultata essere difficile per gli attaccanti giallorossi, troppo leziosi nei momenti in cui si doveva essere concreti.


Matteo Bianchetti



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata