In & Out

Roma Fiorentina 2-1 In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
261
0:00
161111
Sesto risultato utile consecutivo per la Roma che dopo la trasferta a Napoli non si è più fermata. Sedici punti su diciotto disponibili permettono ai giallorossi di potersi accontentare di una vittoria nelle ultime due a Torino (o di un passo falso del Milan) per accedere ai gironi di Europa League.
Tra le tante polemiche per il secondo rigore, la Roma esce con una buona prestazione di squadra confermando quanto visto nelle scorse settimane.
Punto dolente: l'infortunio di Pellegrini potrebbe, nel caso peggiore, rischiare di condizionare la sua presenza anche nella sfida con il Siviglia.


IN

Leonardo Spinazzola

Ad un certo punto costringe Chiesa ad invertire i ruoli e a dover intervenire su di lui. Partita con pochissimi errori e tanta sicurezza sulla fascia sinistra di cui si fa comandante. Aiutato anche dall'ottimo lavoro di Kolarov, chiude la barriera intorno la “Chiesa” e concede poco e nulla dal suo lato.

Jordan Veretout
Il centrocampista francese ancora a segno, prima doppietta in giallorosso e tre punti pesantissimi ai fini della classifica finale di campionato. Se dovessimo eleggere oggi un MVP del finale di stagione, il mio voto andrebbe certamente a lui. Continuità, impegno e determinazione. Veretout trascina ancora una volta i suoi.

Paulo Fonseca
Passare da una difesa a quattro ad una a tre, così di punto in bianco, ed avere ragione, non è da allenatore qualunque. Paulo non si è lasciato abbattere dalla serie di tre sconfitte ad inizio luglio e ha ricominciato a far macinare punti ai suoi. A lui si deve l'intraprendenza di aver rischiato subito Zaniolo, a lui la fiducia in Ibanez, a lui la rinascita di Peres. Da un lato ha sì avuto difficoltà ad inizio anno, ma ora ha ripreso di nuovo in mano il gruppo e ridato il gioco alla Roma, cosa di cui tanto aveva bisogno.


OUT

Gianluca Mancini

Sembra che la Roma in questo periodo stia soffrendo davvero molto le palle alte, a questo giro è il centrale ex Atalanta che perde Milenkovic e concede il momentaneo pareggio. Nota dolente del suo match. Ci prova, come suo solito nelle ultime partite, a buttarla dentro, ma il guardalinee annulla i festeggiamenti.


Giovanni Acone




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata