Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Fiorentina - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
596
10:00
294040
ALISSON 5: Questa è probabilmente la prima volta che non mi è per nulla piaciuta la sua prestazione. Sui due gol non ha colpe particolari ma poteva sicuramente fare meglio, e le sue solite uscite pericolanti sono sembrate più un rischio che una bella giocata. Per una volta lo perdono.

B. PERES 6: Continua il suo buonissimo stato di forma con un altra prestazione convinta ed agguerrita. Nella prima ora di gioco è tra i migliori di tutta la squadra, poi si perde leggermente e non riesce più a dare una mano ai compagni. Considerando il suo livello tecnico e mentale, è sicuramente una delle poche note positive.

MANOLAS 4.5: Letteralmente disastroso sotto tutti i punti di vista. Non riesce mai a trovare il tempo giusto nell'anticipo, sbaglia un infinità di passaggi ed è colpevole sul secondo gol con una spinta su Simeone che serve solo a liberarlo del rientrante Peres.





FAZIO 5: Si addormenta come tutta la squadra sul gol dell'1-0, e non riesce a velocizzare la manovra come avrebbe dovuto fare. Ogni tanto si inventa delle discese personali che però, come nel caso di Alisson, diventano più un rischio che un effettiva bella giocata.

J. JESUS 5.5: Uno dei tanti errori del mercato invernale è stato cedere la riserva di Kolarov e non prendere un sostituto, visto che sono 3 mesi che Silva è stato preso e ancora non ha giocato un minuto. I limiti da terzino di Juan Jesus sono evidenti, non riesce mai a fare vere e proprie discese sulla fascia e prova solo qualche cross pericoloso ma senza la giusta cattiveria.

GONALONS 5: A fine partita pensavo di commentare una prestazione al limite della sufficienza, poi ho rivisto la sua non marcatura su Benassi e ho ricominciato a nominare tutti i santi. Qualcuno porti indietro nel tempo De Rossi di almeno 10 anni, cosi che Gonalons non veda il campo neanche per sbaglio.

STROOTMAN 5.5: Si ricorda dopo quasi 3 anni che anche lui può provare il tiro da fuori, e con un bolide dai venti metri impegna severamente il portiere Sportiello. Per il resto però fatica a trovare una giusta intuizione per i compagni, per colpa anche della mediocrità di alcuni di essi.

NAINGGOLAN 4.5: Dispiace davvero dirlo, ma è stato senza ombra di dubbio tra i peggiori di tutta la squadra. Sbaglia ogni tipo di cosa possibile, dal passaggio più semplice al cross per i compagni. Nella ripresa poi si mangia una colossale occasione a tu per tu con Sportiello, un occasione che ha confermato ulteriormente che non era la sua giornata.

EL SHAARAWY 5.5: Il problema è sempre lo stesso, in alcune partite ti domandi come faccia ad essere una riserva, in altre invece pensi come faccia ad essere ancora considerato un grande talento. Da uno come lui ci si aspetta sempre una scintilla vincente, al contrario si adatta al livello mediocre della squadra e non riesce ad uscirne fuori.

DZEKO 6: Uno dei pochi che ci ha realmente provato fino in fondo, e pensare che qualcuno era contento di una sua possibile cessione a gennaio. Prende un palo pieno da una posizione quasi impossibile, ci prova costantemente ma i suoi compagni non riescono quasi mai a servirlo come si deve, rendendo il suo lavoro praticamente inutile.

DEFREL 5: Nelle ultime due partite mi era piaciuto molto il suo ingresso in campo, questa volta viene schierato da titolare ma non riesce a fare neanche una cosa giusta. Tocca a malapena 5 palloni in tutta la partita, venendo giustamente sostituito nella ripresa. Peccato.


SCHICK 6: dal 46' per Defrel - Viene rimesso nuovamente come esterno offensivo e nonostante la posizione deficitaria riesce a procurarsi una grande occasione, purtroppo fermata dalla traversa della porta. Se ci mettiamo anche la sfortuna...

KOLAROV 6: dal 58 per Manolas - Come era anche prevedibile riesce a spingere molto di più del titolare Juan Jesus, anche se nessuno dei suoi palloni messi in mezzo è stato sfruttato dai compagni di squadra. Almeno il suo lo ha fatto.

FLORENZI 5.5: dal 68' per Strootman - Viene messo nuovamente esterno nel 4-2-4 ma non riesce a dare la mano che ci aspettava, con pochi palloni toccati e nessuno di essi sfruttato a dovere.


DI FRANCESCO 4.5: Questa partita è stato l'emblema dei suoi tantissimi limiti tecnici e della pochezza generale della squadra, forse troppo sopravvalutata dopo l'ottima stagione passata. Capisco che dopo aver giocato col Barcellona e con la sfida di ritorno alle porte era giusto far rifiatare qualcuno, ma visto lo stato di forma della Fiorentina avrei preferito vedere qualche cambio in meno. Inoltre continua a intestardirsi con il 4-3-3 cambiandolo in corso d'opera in 4-2-4, che come al solito non sortisce mai gli effetti sperati. Mah.


VOTO DI SQUADRA 5: Qualcuno dirà che siamo stati sfortunati, che meritavamo il pareggio, che la Fiorentina ha avuto tanto fattore C, eccetera eccetera. Io al contrario sono dell'idea che nel calcio serve soprattutto metterla dentro, e una squadra che in due partite prende 9 tiri e 6 gol non può meritare un risultato positivo. Fino a qualche settimana fa subivamo poco ma segnavamo altrettanto poco, adesso continuiamo a segnare poco ma subiamo gol a ogni tiro verso lo specchio. Da 71 anni non si perdevano 6 partite in casa, e ne mancano ancora 4. Senza parole.


Emanuele Grilli



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata