Triplice fischio

Roma Brescia 3-0

Secondo tempo perfetto della squadra di Fonseca che stringe alle corde il Brescia conquistando i tre punti per agguantare il quarto posto.
Redazione de Il Legionario
inserita 6 mesi fa
432
0:00
161313
Dopo sei panchine consecutive torna in campo capitan Florenzi in difesa insieme a Smalling, Mancini e Kolarov. A centrocampo c’è Pellegrini che recupera dopo la frattura del quinto metatarso del piede destro, insieme a Diawara e all’insostituibile Veretout; sulle fascie Zaniolo e Kluivert e supporto di Dzeko nel 4-2-3-1 disegnato da Fonseca.

E’ un Brescia propositivo quello di Grosso che non si chiude in difesa e risponde alle avanzate della Roma con qualche buona azione in ripartenza. La partita è equilibrata con i difensori del Brescia che riescono a sventare i pericoli portati in avanti da Dzeko e compagni.
La prima vera occasione arriva alla mezz’ora con un gran tiro di Pellegrini di poco a lato. Il Brescia risponde subito con un tiro insidioso di Ndoj sul quale Pau Lopez si fa trovare attento. I giallorossi ci riprovano con Kolarov che prova l’incursione in area e calcia forte trovando la respinta in angolo del portiere.
Dopo una prima mezz’ora di sostanziale equilibrio è la Roma che spinge con maggiore veemenza, il Brescia si abbassa cercando di non lasciare spazi. I giallorossi non riescono a trovare il pertugio giusto, sbagliando sempre l’ultimo passaggio.
Proprio allo scadere del primo tempo, però, arriva una ghiotta occasione per Donnarumma che di testa da buona posizione spedisce a lato. Sul ribaltamento di fronte grande galoppata di Zaniolo che poi inventa un gran passaggio per Kolarov liberissimo sulla sua fascia, il serbo, però, è lento a spostarsi la palla sul sinistro e mettere al centro per l’accorrente Dzeko.

Nella ripresa la Roma torna in campo con una cattiveria diversa e trova subito il vantaggio al 49° sugli sviluppi del decimo calcio d’angolo: Smalling svetta di testa e colpisce forte e preciso, la palla viene deviata da Cristana che spiazza Joronen e si deposita in rete.
La Roma spinge per cercare subito il raddoppio che arriva la minuto 57 con un gran tiro al volo di Mancini su assist dell’altro centrale in gran spolvero oggi, Chris Smalling.
Due minuti più tardi Mancini recupera una bella palla e lancia Dzeko che entra in area e lascia partire un siluro respinto in angolo dal portiere.
Al 63° viene annullato un gol a Zaniolo perchè nell’azione Pellegrini aveva controllato un pallone già uscito dal campo. Ma il tris viene rimandato di soli tre minuti e viene firmato da Dzeko. E’ un gol fotocopia dell’1-0, con Smalling che svetta e questa volta fa la torre per il bosniaco che solo davanti al portiere non sbaglia.
Dzeko potrebbe trovare la doppietta al minuto 79 con un gran tiro sul quale però trova un’ottima risposta di Joronen. Il bosniaco va in gol un minuto più tardi, ma anche questa volta il VAR annulla per un fuorigioco millimetrico.
Al minuto 87 gol annullato anche al Brescia per un fallo di mano. Nel finale ci provano Under e ancora Smalling, ma il match finisce con il risultato di 3-0 per i giallorossi.

La Roma ha giocato un secondo tempo perfetto, stringendo alle corde il Brescia e trovando tre punti che la riportano al quarto posto. Ora i giallorossi possono concentrarsi sull’importantissima trasferta di Europa Legue in programma giovedì contro l’İstanbul Başakşehir.




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata