Pagelle

Roma Bologna 1-0 - Le pagelle (con video)

A cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
212
5:00
855
RUI PATRICIO 5.5: Fin da subito appare troppo impreciso nei passaggi e poco lucido, venendo salvato nel finale quando Abraham prende il suo posto e salva un gol praticamente già fatto. Complessivamente non riesce a dare la solita sicurezza, non solo ai tifosi ma anche ai propri compagni di squadra.

MANCINI 6: Gioca un primo tempo autoritario e di livello, con qualche intervento ruvido ma comunque con il giusto tempismo. Nella ripresa cala leggermente, lasciando qualche spazio in più ma meritando nel complesso una piena sufficienza.

SMALLING 6.5: Ha confermato ancora una volta, se ce ne fosse il bisogno, la sua straordinaria importanza per la Roma e per tutto il reparto difensivo. Riesce ad allontanare ogni pericolo dalla porta giallorossa, con la solita precisione nei passaggi e un anticipo pulito ed efficace su ogni avversario. Da blindare.

IBANEZ 6: Nel primo tempo soffre particolarmente il pressing degli ospiti e il dinamismo di un ispirato Orsolini, che spesso e volentieri lo mette in seria difficoltà. Nella ripresa cresce alla distanza, con tanti recuperi interessanti e alcune azioni personali che hanno allontanato la palla dalla propria area di rigore.

CELIK 5.5: A livello di impegno e sacrificio gioca indubbiamente una buona partita, condita però da tanti errori nei passaggi che hanno spezzettato alcune trame di gioco potenzialmente pericolose. Uno dei giocatori che, a parer mio, subisce più negativamente l'utilizzo della difesa a tre.

CRISTANTE 6.5: Gioca una partita sicura e ordinata dal primo all'ultimo minuto, spaziando su ogni zona del campo e aiutando sia in fase difensiva che offensiva. La speranza ora è che non si tratti di una partita isolata ma anzi che possa essere l'inizio di tante prestazioni sempre più positive.

TAHIROVIC 6: Gioca a sorpresa dal primo minuto in mezzo al campo limitandosi al semplice compitino e nulla più. Ogni tanto sbaglia la scelta del passaggio, ma non si può chiedere a un giovane della Primavera di dare linfa vitale a una squadra con evidenti mancanze sotto tanti punti di vista. Non ha fatto errori gravi e per me basta e avanza.

PELLEGRINI 6.5: Segna con precisione chirurgica il rigore che di fatto decide la partita, occupandosi per i restanti minuti della gestione palla con qualche lancio interessante e alcune azioni degne di nota. Nulla di eclatante, sia chiaro, ma resta comunque una buona prestazione.



EL SHAARAWY 5.5: Continuo a pensare che esterno di centrocampo sia del tutto sprecato, sia perché non ha le qualità per chiudere in fase difensiva e sia perché resta troppo lontano dall'area di rigore avversaria. Merita un utilizzo più offensivo.

DYBALA 6: Rientra da titolare dopo il vittorioso Mondiale in Qatar conquistandosi subito con furbizia il gol che sblocca il risultato. Per il resto si nota per un tiro pericoloso in area e poco altro, giocando nel complesso una partita discreta ma comunque aiutando con poco la squadra a ottenere tre punti importanti.

ZANIOLO 5.5: Dimostra ancora una volta una poca intelligenza nel prendere la decisione finale, che sia un dribbling o un semplice passaggio al compagno vicino. Prova un tiro velleitario dalla distanza e uno da due passi ribattuto dal portiere, uscendo per infortunio anche se per fortuna non dovrebbe essere nulla di grave.

ABRAHAM 6.5 (Dal 60' per Zaniolo): A livello offensivo è praticamente nullo, quasi da risultare fastidioso. Nel finale però diventa un autentico uomo partita con un salvataggio sulla linea che vale praticamente un gol fatto, se non di più. Concorrenza per Rui Patricio?

MATIC 5.5 (Dal 64' per Tahirovic): Entra nella ripresa per dare fisicità e ordine a centrocampo, sbagliando qualche passaggio di troppo e subendo il pressing finale degli ospiti rossoblu. Sottotono.

ZALEWSKI 5.5 (Dal 65' per El Shaarawy): Entra all'apparenza al posto di El Shaarawy sulla fascia sinistra, lasciandola però totalmente scoperta alle offensive continue degli uomini di Thiago Motta. Anche lui in lista per il cambio modulo?

BOVE 6 (Dal 74' per Dybala): Entra con il piglio giusto sistemandosi subito in mezzo al campo e guadagnando tanti falli importanti, utili per allontanare il Bologna dall'area di rigore giallorossa. Bravo.

FOTI 6: Schiera in campo, chiaramente su indicazioni esterne, la Roma ancora con la difesa a 3, mettendo a sorpresa Abraham in panchina e affidando le chiavi del centrocampo al duo Cristante-Tahirovic. Non sono arrivate risposte particolarmente positive fatta eccezione per i tre punti, da sempre la medicina più importante per uscire dalle crisi di gioco e di risultati.

VOTO DI SQUADRA 6: Dopo il vantaggio nei primi minuti la squadra si è occupata principalmente di difendere il proprio vantaggio, subendo poco nell'arco della partita ma creando al tempo stesso pochissimi pericoli verso la porta di Skorupski. Siamo ben lontani dall'aver risolto tutti i problemi, ma in tempo di guerra...


Emanuele Grilli





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata