Triplice fischio

Roma-Betis: una serata amara

La strada ora si fa ardua e centrare il primo posto è veramente difficile. A cura di Andrea Monaco
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
214
2:00
833
La Roma perde per due reti a uno contro il Betis in uno Stadio Olimpico gremito come al solito. Ai giallorossi non basta la rete di Dybala nel primo tempo, replicata dalle reti di Rodriguez e di Henrique. La squadra ospite si conferma molto preparata dal punto di vista tecnico e mette in difficoltà da subito gli uomini di Mourinho, i quali riescono comunque ad andare in vantaggio per merito di un rigore della Joya, il quale dimostra di essere un calciatore al di sopra della media. Gli spagnoli dopo soli sei minuti trovano la rete del pareggio con un tiro da fuori area, sul quale Rui Patricio non riesce a fare nulla. Si tratta dell’ennesima gol preso a causa di un ritardo in uscita in fase difensiva, con una squadra rimasta schiacciata nella propria area di rigore. Sul finale di primo tempo, la traversa di Zaniolo e il miracolo di Bravo su Dybala non permettono ai giallorossi di tornare in vantaggio.

Nella ripresa, la Roma domina la partita ma è troppo prevedibile in fase di manovra e poco cattiva sotto porta. Il goal del raddoppio degli spagnoli preso all’ultimo è frutto di un errore di Spinazzola, ma addossare la colpa ad unico giocatore per una sconfitta è sbagliato. Dal punto di vista tecnico, il Betis si è dimostrato essere superiore rispetto ai padroni di casa, ma come detto da Mourinho, il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio, dal momento che nella ripresa gli ospiti hanno fatto un solo tiro in porta, ma il bello del calcio è anche questo e cioè che non ha una logica.

La strada ora si fa ardua e centrare il primo posto è veramente difficile. In terra spagnola, la Roma deve cercare di fare risultato in tutti i modi, altrimenti la qualificazione alla fase successiva dell’Europa League si farebbe davvero dura, dovendo tenere conto anche del Ludogorets. Domenica all’Olimpico arriva il Lecce e una vittoria permetterebbe di ripartire, perché nulla è compromesso, soprattutto con una tifoseria così unita alla propria squadra.

Andrea Monaco





ULTIMI ARTICOLI

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata