Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Barcellona - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 12 giorni fa
2321
10:00
422
ALISSON 6.5: Non gli do un voto migliore perchè le occasioni in cui è chiamato in causa sono veramente molto poche. Riesce sempre a trovare il tempo giusto per l'anticipo, e nel finale esce tempestivamente su Pique per poi pregare tutti i santi sul tiro di Dembele.

MANOLAS 8: La sua esultanza al gol del 3-0 entra di diritto tra le più belle ed emozionanti nella storia della Roma. Un gol che riscatta la sfortunata autorete all'andata e premia una prestazione monumentale sotto tutti i punti di vista. Roccioso, granitico e attento e le sue lacrime nel finale sono un autentico spot per il calcio.

FAZIO 7: Riuscire a non far fare neanche un tiro a gente come Suarez è un impresa che in pochi possono riuscire a raccontare, e Fazio è diventato ufficialmente uno di questi. Non si fa intimorire da nessuno e cerca con tutti i mezzi possibili di impedire il gol agli attaccanti blaugrana. Mezzo voto in meno per l'intervento scomposto nella ripresa che per fortuna non è stato considerato punibile di espulsione.

J. JESUS 7: Inizialmente è tra i giocatori più in difficoltà, e il Barcellona decide subito di attaccare dalle sue parti. Col passare dei minuti ritrova grinta e concentrazione, e riesce a sbrogliare sempre ogni azione pericolosa. Bravo JJ!





FLORENZI 7: Spinge costantemente sulla fascia con il suo immenso spirito di sacrifico, dimostrando che probabilmente questo è il ruolo perfetto per le sue caratteristiche, ne troppo arretrato e ne troppo offensivo. Fornisce un assist al bacio per El Shaarawy purtroppo spento dalle manone di Ter Stegen.

DE ROSSI 9: Si può considerare senza ombra di dubbio una delle migliori prestazioni dell'intera carriera di Capitan Futuro. All'andata aveva macchiato una buona prestazione con un autogol sfortunato, al ritorno si riscatta completamente con un assist favoloso per il gol dell'1-0 e la trasformazione del rigore del 2-0, tirato con una freddezza serafica. Meraviglioso.

STROOTMAN 7: Ringhia addosso a qualsiasi avversario passi dalle sue parti, recuperando tanti palloni e gestendoli perfettamente insieme ai suoi compagni di reparto. Finalmente si è rivisto il Kevin dei bei tempi, anche se in questa serata non ce n'è uno che non mi sia piaciuto.

NAINGGOLAN 7: Se avesse concretizzato tutta la voglia che aveva di segnare, probabilmente la partita sarebbe finita in goleada. Prova da qualsiasi posizione il tiro dalla distanza, peccando di precisione ma mai di forza di volontà. Conoscendolo probabilmente starà ancora festeggiando per le vie di Roma.

KOLAROV 7: La dimostrazione che l'esperienza europea a questi livelli è assolutamente determinante. Corre e sgroppa sulla fascia come ai tempi migliori della sua carriera, e nel finale è decisivo con tanto possesso palla e lanci lunghi utili a far passare minuti preziosi.

SCHICK 6.5: Viene schierato titolare in Champions League in un inconsueto 3-5-2, che almeno a livello di gioco sembra il modulo perfetto per le sue caratteristiche. Nonostante due occasioni mangiate di testa riesce sempre ad essere nel vivo dell'azione, uscendo solo nella ripresa dopo aver dato praticamente tutto. Bene cosi.

DZEKO 9: Sempre lui, incredibilmente lui, ancora Edin Dzeko. All'andata era riuscito a trovare il gol della speranza, al ritorno segna subito dopo 5 minuti e si procura un rigore solare poi trasformato da Daniele De Rossi. In più una marea di palloni toccati e una percentuale di passaggi riusciti davvero fenomenale. Ti amo Edin.


C.UNDER 7: Ritorna in campo dopo diverso tempo e dopo i primi minuti di ruggine riesce a fornire un assist al bacio per il terzo gol di Manolas. Diventare un cambio decisivo? Lo stai facendo nel modo giusto.

EL SHAARAWY 6.5: Entra per il forcing finale alla ricerca del terzo gol e ci va vicinissimo con un destro molto defilato. Purtroppo per lui Ter Stegen glielo toglie dalla porta, ma il suo il faraone lo ha fatto ampiamente.


DI FRANCESCO 9.5: Lo ha detto lui stesso nel post partita, solo un pazzo potrebbe fare esperimenti prima di una sfida di Champions contro il Barcellona. Mette in campo la formazione migliore con il modulo perfetto per le caratteristiche di ognuno, e nel finale indovina il cambio di Under che porterà poi al gol del 3-0. Se la Roma sta facendo un autentico miracolo europeo, il merito è senza dubbio anche il suo. Grazie mister!!


VOTO DI SQUADRA 10: Continuo a pensare che questa sia senza dubbio la più bella partita che abbia mai visto da quando sono nato. Siamo riusciti ad annichilire una delle squadre più forti del mondo, a non fargli fare mai il loro gioco, a contenerli in ogni momento e a segnargli 3 gol uno più bello dell'altro. Una partita perfetta sotto tutti i punti di vista, emozionante, coinvolgente ed entusiasmante. Se è un sogno, non svegliatemi!


Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata