Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Atalanta - Le pagelle (con video)

E' un voto che non può essere sufficiente perchè comunque non abbiamo raggiunto la vittoria e abbiamo giocato un primo tempo ben al di sotto delle aspettative stagionali. (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
651
10:00
111010
SZCZESNY 6: Nel primo tempo sul gol di Kurtic rimane immobile come una statua, anche se la conclusione è davvero precisa e difficilissima da parare. Per il resto non riceve nessun altro tiro in porta, e si limita quindi a spazzare nelle situazioni di angoli o simili.

RUDIGER 5.5: Nel primo tempo è tra i peggiori in campo per disattenzione difensiva e cross sbagliati, nella ripresa viene rispostato nel suo ruolo abituale e ritrova la serenità di gioco consueta. Nel complesso però la prestazione non è stata sufficiente, o perlomeno non ai soliti standard che ci ha abituato.





MANOLAS 5.5: Anche lui come Rudiger sbaglia moltissimo in fase di impostazione, non riuscendo a mostrare la solita concentrazione e tranquillità di sempre. Viene sostituito dopo soli 45' minuti confermando una sopportazione al dolore veramente poco esaltante.

FAZIO 6:
Nel primo tempo rischia di farsi bruciare in contropiede da Petagna ma riesce a recuperare all'ultimo istante, nella ripresa prova a trovare la gioia personale con cavalcate a tutto campo e perentori colpi di testa, che però non riescono a trovare lo specchio della porta.

MARIO RUI 5.5: Se consideriamo i cross in area di rigore e l'impegno complessivo la sufficienza ci potrebbe anche stare, ma mi ha dato particolarmente fastidio la disattenzione nella gestione palla che spesso ha portato a contropiedi pericolosi che avrebbero potuto compromettere il risultato finale.

DE ROSSI 5.5: E' da premiare la splendida rovesciata che avrebbe meritato una sorte migliore, ma è innegabile che nel primo tempo sia il primatista assoluto di errori in fase di impostazione. Una buonissima ripresa non può quindi bastare a fargli avere la sufficienza piena, anche se comunque è da apprezzare la reazione.

STROOTMAN 5.5:
Anche lui come De Rossi sbaglia troppi passaggi verso i compagni che impediscono una manovra di gioco bella e fluida. Prova a riscattarsi nella ripresa con caparbietà e grinta, che però non riescono a portare ad azioni degne di nota.

NAINGGOLAN 6.5: Prende una traversa clamorosa che gli nega la gioia del gol mancante ormai da diverse settimane, dalla doppietta fantastica in casa dell'Inter a San Siro. Nel complesso rispetto al resto dei centrocampisti è il più intraprendente e combattivo, nonostante la marcatura all'uomo del possibile prossimo compagno Kessie.

SALAH 6.5: Le sue accelerazioni improvvise mettono in costante difficoltà la retroguardia nerazzurra, e da un suo bell'assist di testa arriva il gol del definitivo 1-1. Come al solito si accende a sprazzi ma quando decide di farlo diventa veramente infermabile.

DZEKO 6.5: Segna il suo 25 gol stagionale da rapinatore d'area di rigore, dopo 50 minuti giocati più a servizio della squadra che personale. Per il resto della partita prova a trovare spazi ma la difesa bergamasca lo chiude con più uomini e gli impedisce di creare altri pericoli per la porta di Gollini.

PEROTTI 5.5:
Ogni volta che parte in dribbling ti aspetti sempre la grande giocata, poi arriva sempre a fondo campo e spedisce la palla in calcio d'angolo. Come qualità tecniche è indubbiamente un buonissimo giocatore, ma rimane ancora troppo discontinuo e confusionario.

SOSTITUZIONI:

B. PERES 6:
Dal suo ingresso in poi la squadra riacquisisce equilibrio e comincia ad attaccare con più veemenza, anche se purtroppo non riusciremo ad andare oltre al gol del pareggio. Peres comunque ha fatto quello che poteva, e questo comunque è da premiare.

TOTTI sv: Entra per trovare lo spunto decisivo ma non riesce a creare nulla di interessante.

EL SHAARAWY sv:
Anche lui entra per dare più spinta offensiva ma il risultato è pressocchè nullo.

SPALLETTI 5.5:
La scelta di riproporre Rudiger terzino non ha portato ai frutti sperati, visto che il giocatore è sembrato per tutto il primo tempo svogliato e fuori posizione. Per il resto la formazione schierata è pressocche obbligata, anche se avrei provato a inserire Grenier per sfruttare meglio qualche calcio di punizione.

VOTO DI SQUADRA 5.5:
E' un voto che non può essere sufficiente perchè comunque non abbiamo raggiunto la vittoria e abbiamo giocato un primo tempo ben al di sotto delle aspettative stagionali. Siamo stati bravi a reagire al gol dello svantaggio e a recuperare nella ripresa, ma sia la fortuna che l'imprecisione ci hanno impedito di raggiungere la vittoria che sarebbe stata di vitale importanza. Un vero peccato.

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata