In & Out

Roma Atalanta - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
318
10:00
242222
Primo stop della stagione 2019 per la Roma di Fonseca, chiusa in casa in balia della squadra bergamasca. Un atteggiamento forse troppo difensivo contro un avversario che, se nel primo tempo permette ai padroni di casa di resistere agli sfondamenti di Gomez e Ilicic, nel secondo, complice anche il cambio di modulo con la difesa a tre, li fa ben soffrire. Il cambio Spinazzola per Juan Jesus non paga, il brasiliano entra ma non cambia le cose in meglio. L’ingresso di Zapata fa capitolare una difesa non troppo solida. Prima il gol nato dopo un’apertura sbagliata di Veretout stende il tappeto rosso al contropiede atalantino finalizzato con un razzo alla sinistra di Pau Lopez, raddoppio sul finale di De Roon che chiude i giochi.


IN

Chris Smalling

Come già avevo scritto nella sua presentazione all’arrivo, l’altezza e il fisico non dovevano trarre in inganno, perché l’inglese è tra i migliori dei suoi in reparto arretrato. Recupera anche Gomez e in fase di rientro sembra avere gli occhi anche dietro la testa. Per poco sfiora il gol nella sua stessa partita d’esordio.
Non ha fatto rimpiangere l’assenza forzata di Mancini, anzi, fa pensare che i due potranno lavorare bene assieme, forse già dalla trasferta di Lecce.
Prova a mettere una pezza sul tiro del vantaggio dell’Atalanta, ma non può nulla.


Leonardo Spinazzola
Dà quello che può fino al momento del cambio dovuto a un fastidio al flessore sinistro. Gioca bene anche come esterno più alto a centrocampo, ma forse dovrebbe correggere giusto qualche disattenzione in fase di rientro. La sua uscita coincide con il cambio modulo e con il conseguente vantaggio ospite, forse era meglio continuare a 4?



OUT

Niccolò Zaniolo

Lo ripeto da settimane, anche nelle sue partite migliori, in quelle da “IN”, Zaniolo è troppo irruento e colleziona troppi gialli. Non si è smentito nemmeno in questa partita, risultato facile da predire: diffida e rischio di saltare la partita in casa contro il Cagliari. Squadra sarda che seppur orfana di Cragno, Nainggolan e Pavoletti, è stata ieri sera capace di resistere all’assalto del Napoli e portare a casa il risultato.
Zaniolo a luci alterne, prova un’accelerazione delle sue sulla fascia destra, ma viene fermato proprio dalla sua ingenuità, rea di averlo portato a strattonare platealmente l’avversario.
Si mangia una palla gol pazzesca, ingolosito dal voler strafare, saltando Palomino, Gollini, ma cercando la conclusione quando avrebbe potuto avere un facile +1 per l’assist. Maggior concretezza e meno irruenza, forse lo aiuterebbero e non poco. Deve incanalare la voglia di spaccare il mondo nelle giuste occasioni.


Jordan Veretout – Pau Lopez
Si è ribaltata la situazione della trasferta a Bologna: il mediano stavolta il passaggio lo serve per Gomez, facile l’appoggio di quest ultimo per Freuler che la gira a Zapata, libero di scaricare il sinistro in rete, qui incolpevole il portiere spagnolo, che invece, in occasione della seconda marcatura esce male su De Roon.


Prossima sfida al “Via del Mare” di Lecce, che invece è reduce dal primo successo per 1-3 sulla Spal. Attenzione in questo caso a Marco Mancosu autore di tre gol nelle ultime due e che potrebbe dare più di qualche pensiero ai difensori giallorossi. Si dovrà tornare al gioco visto nelle gare precedenti, forse un poco di riposo per Dzeko e almeno uno tra Florenzi e Kolarov potrà aiutare, anche in previsione della sfida contro il Wolfsberger di Europa League.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata