L'argomento
APPROFONDIMENTI

Quando TOTTI raggiunse NORDAHL con il 225° GOL in Serie A

Roma Genoa, i precedenti in video (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 6 mesi fa
1306
10:00
161515
STAGIONE 1994/95 – ROMA-GENOA 3-0 (Balbo, Balbo, Fonseca)
Una partita senza storia dal primo all'ultimo minuto, con i giallorossi di Carlo Mazzone assoluti padroni del campo e con un Balbo e Fonseca in gran rispolvero. Gli attaccanti approfittano di una difesa rossoblu in grande affanno per segnare tutti e tre i gol della partita, il primo dopo soli 8 minuti di gioco e i restanti due nella seconda metà di gioco.

STAGIONE 2007/08 – ROMA-GENOA 3-2 (Taddei, Vucinic, Rossi, Leon, De Rossi)
La Roma deve vincere assolutamente per non perdere ulteriore passo dall'Inter e rendere le ultime giornate di campionato più avvincenti e combattute. Dopo una sola mezzora il risultato è di 2-0 per i giallorossi, dovuto prima a un destro in area del brasiliano Rodrigo Taddei, e poi a una giocata fantastica di Mirko Vucinic, che colpisce con un sinistro dalla distanza e infila la palla all'angolino. Come però capita in tante altre partite la Roma nella ripresa subisce un blackout clamoroso e si perde completamente. Prima arriva il 2-1 con un gol del capitano Marco Rossi, e poi un minuto dopo arriva il pareggio con un destro dalla distanza di Julio Cesar Leon, che fa sprofondare l'Olimpico nel baratro. Sembra ormai finita ma all'80' Taddei si conquista un rigore per fallo di Borriello in area, sul dischetto va lo specialista De Rossi che infila la palla all'incrocio e mostra a tutti i tifosi il perchè lui sia romano e romanista nel cuore. Una delle esultanze più belle degli ultimi anni di storia giallorossa.





STAGIONE 2008/09 – ROMA-GENOA 3-0
(Cicinho, Vucinic, Baptista)
Roma e Genoa sono appagliate in quinta e sesta posizione, e il risultato di questa partita può decidere le sorti di entrambe le squadre. Nonostante il buon valore del Genoa però la partita è solo di stampo giallorosso, fin dai primissimi minuti di gioco. Il vantaggio arriva dopo una bellissima azione di squadra e un tocco in area del terzino Cicinho, criticato da molti e in rotta di collisione con la squadra. Nella ripresa De Rossi si improvvisa provetto sciatore, e dopo una discesa di cinquanta metri palla al piede serve su un piatto d'argento un assist per l'accorrente Mirko Vucinic, che spara un missile col sinistro e chiude di fatto la partita. Al 90' arriva anche il tris giallorosso con Julio Baptista, che colpisce con un destro a giro dalla distanza e infila il pallone all'incrocio dei pali. Un gesto tecnico di assoluto valore.

STAGIONE 2009/10 – ROMA-GENOA 3-0 (Perrotta, Toni, Toni)
La Roma ha da poco acquistato il bomber Toni dal Bayern Monaco, e il Genoa sembra l'occasione ideale per fargli fare pratica di gol. A sbloccare la partita però ci pensa il sempreverde Simone Perrotta, che dopo un azione concitata in area di rigore colpisce col sinistro e piega le mani ad Amelia per l'1-0 giallorosso. A fine primo tempo arriva finalmente il momento di Luca Toni, che sfrutta un assist pregievole di Mirko Vucinic per colpire con il destro e segnare il suo primo gol in maglia giallorossa. Nella ripresa arriva anche la prima doppietta con la Roma grazie alla specialità di casa, il colpo di testa. La Roma vince quindi con facilità e si vendica della sconfitta ottenuta nella partita d'andata.

STAGIONE 2010/11 – ROMA-GENOA 2-1 (Borriello, Brighi, Rudolf)
La Roma ha iniziato in maniera disastrosa il campionato e ha bisogno necessariamente di una vittoria per risalire insieme alle altre big del campionato. Il vantaggio arriva nel primo tempo con il terzo gol in campionato di Marco Borriello, abile a sfruttare la deviazione di un difensore per colpire col sinistro e sorprendere Eduardo. Nella ripresa la Roma controlla con facilità e arriva al 2-0 con un destro rasoterra di Matteo Brighi, che crea una strana parabola a pallonetto e insacca per il raddoppio giallorosso. Negli ultimi minuti Rudolf accorcia per i rossoblu con un tiro sporco che sorprende la difesa, ma nonostante ciò i giallorossi riescono a vincere una partita molto importante.

STAGIONE 2011/12 – ROMA-GENOA 1-0 (Osvaldo)
La Roma sta attraversando il momento migliore della sua stagione, e Roma Genoa ne è una piena testimonianza. Non tanto per il risultato finale, un semplice 1-0, quanto più per la sicurezza della squadra che riusciva a segnare subito e a controllare tranquillamente i restanti minuti di gioco. Il gol porta la firma di Pablo Osvaldo, che segna con un diagonale angolatissimo e imita il suono di una chitarra con la bandierina dell'angolo. Quasi una premonizione di quello che avrebbe deciso di fare solamente qualche stagione dopo.

STAGIONE 2012/13 – ROMA-GENOA 3-1 (Totti, Borriello, Romagnoli, Perrotta)
Questa partita è ricordata non tanto per lo spettacolo delle squadre in campo, ma per l'ennesimo record di Totti nella sua infinita carriera in giallorosso. Nel primo tempo infatti De Rossi si conquista un rigore che viene realizzato ottimamente da capitan Totti. Con questo gol il capitano raggiunge Nordahl nella classifica dei marcatori di serie A di tutti i tempi, dietro solo a Silvio Piola. Sempre nel primo tempo Burdisso commette un fallo sciocco su Borriello e permette allo stesso giocatore di segnare il primo di tanti altri gol dell'ex che si concederà da quell'anno in poi. Nella ripresa, dopo il gol del più vecchio della squadra arriva il gol del più giovane di tutti, il 17enne Alessio Romagnoli. Con questo gol la Roma riprende le redini della partita e riesce a chiuderla a pochi minuti dal termine, con un grande inserimento di Simone Perrotta. Finisce quindi 3-1 e la Roma continua a piccoli passi a salire nelle zone alte della classifica.

STAGIONE 2013/14 – ROMA-GENOA 4-0 (Florenzi, Totti, Maicon, Benatia)
La Roma sta continuando a tenere il passo della capolista Juve, e distrugge il Genoa in casa con un perentorio 4-0. Sblocca nei primi minuti una rovesciata magnifica di Sandrino Florenzi, che nell'esultanza mostra lo stesso stupore di tutti i tifosi presenti allo stadio. Il raddoppio arriva pochi minuti dopo con un gol fortunoso di capitan Totti che colpisce in area, trova la deviazione di un difensore e porta la Roma al doppio vantaggio. I giallorossi sono un autentico carro armato e ancora nel primo tempo arrivano al tris con il secondo gol in campionato di Maicon, abile a trovare un triangolo con un compagno e battere Perin con un altro destro potente. Nella ripresa la partita cala d'intensità ma arriva comunque il 4-0 con Mehdi Benatia, che svetta su tutti in area e si regala il quinto gol in campionato dopo sole 18 partite.

STAGIONE 2014/15 – ROMA-GENOA 2-0 (Doumbia, Florenzi)
La Roma ha da poco vinto col Sassuolo e si è ripresa in poco tempo il secondo posto che gli era stato rubato dai cugini laziali. La partita interna con il Genoa viene sbloccata dal secondo gol consecutivo di Seydou Doumbia, che approfitta di un passaggio sciagurato di un difensore per arrivare davanti a Perin e batterlo con un destro preciso. Nella ripresa il Genoa tenta a più riprese di raggiungere il pareggio ma al 92' ci pensa ancora Sandrino Florenzi, al secondo gol consecutivo contro i rossoblù, a chiudere la partita con una galoppata semplicemente fantastica.

STAGIONE 2015/16 – ROMA-GENOA 2-0 (Florenzi, Sadiq)
Questa gara di fine 2015 vede sfidarsi le due squadre più fuori forma del momento, unite per cosi dire da una condizione fisica e mentale disastrosa. La Roma passa in vantaggio nel primo tempo con un destro volante di Sandrino Florenzi, che nell'esultanza corre ad abbracciare Garcia nonostante tutti pensassero che i giocatori stessero giocando contro di lui. Nella ripresa uno spento Dzeko si prende anche un cartellino rosso, e Garcia decide di inserire il baby prodigio Umar Sadiq. E sarà proprio il neoentrato a chiudere la partita con un bel colpo di testa in mezzo all'area, che chiude la partita e permette alla Roma di respirare un po' di più.

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata