L'argomento
APPROFONDIMENTI

Quando la Roma vinse a Lione negli ottavi di Champions (video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 7 mesi fa
688
10:00
151111
La Roma raggiunge una storica qualificazione agli ottavi di Champions League come seconda classificata, alle spalle del Valencia e sopra lo Shaktar Donetsk e l'Olympiacos. Il tutto ottenendo 10 punti frutto di 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte.
Ai sorteggi degli ottavi di finale la Roma pesca i campioni francesi del Lione, considerati da molti come una delle favorite per la vittoria finale. I francesi sono una squadra forte e compatta, che domina da anni in patria e che grazie alle punizioni di Juninho, la velocità di Malouda e il cinismo del centravanti Fred sono decisamente favoriti per il passaggio del turno.





All'andata la partita è combattuta ma povera di emozioni, e le due squadre si dividono la posta in palio con uno scialbo 0-0. Un risultato che comunque fa sorridere i padroni di casa, visto che non sono stati presi gol nel proprio terreno di gioco. Il ritorno però non si presenta sotto i migliori auspici, visto che sono ben 5 anni che il Lione esce indenno dal proprio stadio in ambito europeo. Alzi la mano chi si aspettava un dominio giallorosso, praticamente nessuno.

La Roma entra in campo senza paura, spinta da un gruppo di tifosi giallorossi veramente encomiabili, e mette paura al Lione tra le mura di casa. Contrasti vinti con intelligenza ed efficacia, difesa solida e assolutamente compatta e un attacco cinico e spietato al punto giusto. Passano pochi minuti e viene annullato un gol ingiustamente a De Rossi, ma al 22' ci pensa capitan Totti a sfruttare un assist di Tonetto dalla sinistra per insaccare di testa il gol dell'1-0. Tutti si aspettano una risposta veemente da parte dei padroni di casa ma la Roma non si fa sorprendere minimamente, e anzi a un minuto dalla fine del primo tempo chiude la pratica con una magia allucinante di Amantino Mancini: lancio dalla distanza di Cassetti, controllo preciso del brasiliano, dribbling ubriacanti sul difensore Reveillere e sinistro incredibile all'incrocio dei pali. 2-0 e tifosi giallorossi in visibilio, per una delle partite più belle degli ultimi anni di storia giallorossa. Nel secondo tempo il Lione prova a rimontare il risultato ma i giallorossi si difendono bene fino al fischio finale dell'arbitro Mejuto Gonzalez. La Roma approda quindi ai quarti tra lo stupore generale, diventando una vera e propria sorpresa della competizione. Lo stupore continuerà anche all'andata dei quarti, quando la Roma vincerà 2-1 contro il Manchester United, prima purtroppo della disastrosa debacle dell'Old Trafford. Ma questa, è un altra storia.

Emanuele Grilli

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata