L'argomento
APPROFONDIMENTI

Quando la Roma rovinò il saluto di Maldini (con video)

Milan VS Roma i 10 precedenti (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
1745
10:00
977
STAGIONE 2006/07 – MILAN-ROMA 1-2: La Roma è ancora in piena lotta per lo scudetto, e di fronte si ritrova il Milan che a fine stagione diventerà campione di europa per la settima volta. I giallorossi vanno avanti nel primo tempo con una semirovesciata di capitan Totti, che sfrutta un assist al bacio di Taddei per battere il portiere con un destro volante. Nella ripresa il Milan si rifà sotto e riesce a pareggiare con un bolide di Christian Brocchi, che rimette la partita in equilibrio e costringe la Roma a ricominciare da capo. I giallorossi hanno però una marcia in più e reagiscono nel finale andando avanti ancora con Francesco Totti, che dopo una rabona di Aquilani e un cross preciso di Mancini batte di nuovo Dida con un bel colpo di testa. Finisce quindi 2-1 e la Roma conquista la sua seconda vittoria consecutiva a Milano dopo quella ottenuta con l'Inter nella precedente stagione.

STAGIONE 2007/08 – MILAN-ROMA 0-1: In un freddo pomeriggio preinvernale la Roma conquista un altra vittoria a domicilio battendo il Milan per 1-0. Il gol porta la firma del montenegrino Mirko Vucinic, che segna il suo primo gol in campionato con un colpo di testa preciso in mezzo a tutta la difesa del Milan. Nel finale De Rossi sbaglia un rigore tirando un cucchiaio sopra la traversa, ma nonostante questo errore il risultato non cambierà, e la Roma porterà a casa un altra vittoria importante.





STAGIONE 2008/09 – MILAN-ROMA 2-3: Il Milan si appresta a salutare il suo storico capitano Maldini, che a fine stagione appenderà gli scarpini al chiodo. La Roma però non viene a Milano come vittima sacrificale, ed infatti va in vantaggio nel primo tempo con una fucilata su punizione di John Arne Riise, che segna il suo secondo gol in campionato dopo aver segnato il primo sempre nello stesso stadio contro l'Inter. Nella ripresa il Milan comincia ad attaccare e raggiunge il pareggio con Massimo Ambrosini, che approfitta di una dormita generale della difesa per battere il portiere Artur con un destro preciso. Capovolgimento di fronte e nuovo vantaggio giallorosso con Jeremy Menez, che arriva solo davanti a Dida e con un sinistro preciso e angolato riporta la Roma in situazione di vantaggio. Il Milan però non ci sta e ancora con Ambrosini raggiunge il pareggio in pochissimo tempo, ancora con una difesa giallorossa da rivedere. Nel finale arriva il gol che chiude la partita di capitan Totti, che batte Dida con un destro potentissimo su punizione. Finisce quindi cosi e la Roma rovina, seppur in parte, il saluto di Maldini al popolo rossonero.

STAGIONE 2009/10 – MILAN-ROMA 2-1: Dopo tre vittorie consecutive si ferma la striscia positiva della Roma in terra milanese. Nonostante tutto ad andare in vantaggio sono proprio i giallorossi ancora con Jeremy Menez, che approfitta di un errore storico di Thiago Silva per arrivare solo davanti il portiere e batterlo con un destro preciso. Nella ripresa il Milan riesce a trovare il pareggio con un rigore molto dubbio fischiato da Rosetti, sul dischetto va Ronaldinho che batte Doni con un destro angolato, nonostante l'intuizione del portiere sulla traiettoria del tiro. Passano venti minuti e il Milan capovolge completamente il risultato con Alexandre Pato, che sfrutta un assist di Ronaldinho per saltare in un solo colpo sia Riise che Doni, per poi depositare a porta vuota con il sinistro .Finisce quindi 2-1 e la Roma ottiene la prima di tre sconfitte consecutive che faranno precipitare la classifica in maniera vertiginosa.

STAGIONE 2010/11 – MILAN-ROMA 0-1: Il nuovo Milan di Zlatan Ibrahimovic è diventata una corazza invalicabile, e lo scudetto arrivato a fine stagione ne è la piena testimonianza. Cionostante la Roma riesce a vincere a Milano proprio con un gol del giocatore sostituito nelle gerarchie dal gigante svedese, e cioè Marco Borriello. L'attaccante approfitta di un rimpallo all'interno dell'area per battere Abbiati e prendersi la sua personale rivincita con il mondo rossonero, con un esultanza comunque moderata per rispetto dei suoi ex tifosi.

STAGIONE 2011/12 – MILAN-ROMA 2-1: Nonostante un monologo rossonero nel primo tempo ad andare in vantaggio sono proprio i giallorossi di Luis Enrique, che sbloccano il risultato con un sinistro ravvicinato di Pablo Osvaldo, dopo un tiro sbilenco di De Rossi da fuori area. Nella ripresa il Milan si conquista subito un rigore e lo segna con facilità grazie al suo centravanti Zlatan Ibrahimovic. Lo stesso svedese nel finale segna il gol della vittoria dopo un pallonetto su Stekelenburg e un colpo di testa sul povero Simon Kjaer, che contro la strapotenza fisica dell'attaccante può solo rimanere a guardare.

STAGIONE 2012/13 – MILAN-ROMA 0-0: Questa probabilmente è il precedente più inutile e brutto di questi ultimi 10, non solo perchè finisce a reti inviolate ma anche per le poche emozioni che le due squadre sono riuscite a provocare. Gli unici episodi degni di nota sono l'espulsione clamorosa di Muntari che tiene per il braccio l'arbitro per non fargli estrarre il giallo e il presunto rigore nel finale per fallo di un difensore su Lamela. Per il resto parliamo veramente di una partita brutta e ben poco divertente da ambo le parti.

STAGIONE 2013/14 – MILAN-ROMA 2-2: La Roma sta cercando di tenere testa alla corazzata Juve, e si presente a Milano come netta favorita rispetto a un Milan sottotono e lontano parente dello squadrone di qualche stagione prima. I giallorossi vanno avanti con il secondo gol stagionale di Mattia Destro, che da rapinatore d'area di rigore colpisce a porta vuota e porta la Roma meritatamente in vantaggio. Sul finire del primo tempo il Milan riesce a pareggiare con un gol rocambolesco di Cristian Zapata, che colpisce in maniera sbilenca ma cosi facendo mette fuori causa difesa e il portiere De Sanctis. Nella ripresa la Roma si rifà avanti e conquista un rigore clamoroso per fallo assurdo di Gabriel su Gervinho lanciato a rete. Sul dischetto va Kevin Strootman e riporta la Roma in vantaggio con un sinistro preciso e potentissimo. Nel finale il Milan cerca il pareggio e lo ottiene con un bolide di destro di Sulley Muntari, che approfitta di una marcatura approssimativa di Dodò per segnare ancora il gol del definitivo pareggio.

STAGIONE 2014/15 – MILAN-ROMA 2-1: Una delle partite più surreali della deludente Roma di Garcia, che riesce a farsi umiliare dal gioco da uno dei Milan più scandalosi degli ultimi 15 anni. I rossoneri vanno avanti con l'oggetto misterioso Mark Van Ginkel, che approfitta di una difesa addormentata per battere il portiere con un tiro ravvicinato. Nella ripresa il Milan continua ad attaccare e segna il secondo gol con l'ex di turno Mattia Destro, che svetta su tutti di testa ed esulta ricordando il nonno defunto qualche giorno prima. Nel finale la Roma si conquista un rigore che viene trasformato da capitan Totti anche grazie a un po' di fortuna, ma il risultato non cambierà e la Roma perde malamente una partita fondamentale per rimanere saldi alla seconda posizione.

STAGIONE 2015/16 – MILAN-ROMA 1-3: Siamo all'ultima giornata di campionato e la Roma ha bisogno di vincere a Milano e sperare in un miracolo del Frosinone per concludere la stagione al secondo posto. I giallorossi vanno avanti nel primo tempo con un azione di contropiede conclusa abilmente da Mohamed Salah, che batte il giovane Donnarumma con un sinistro angolatissimo. Nella ripresa la Roma continua ad attaccare e e segna il 2-0 con l'ex di turno Stephan El Shaarawy, che decide di non esultare prendendosi gli applausi dello stesso pubblico rossonero. Nel finale arriva il primo gol in giallorosso di Emerson Palmieri, che approfitta di una respinta corta di Donnarumma per segnare a porta vuota il gol del definitivo 3-0. Nel finale arriva il gol della bandiera di Bacca che serve solo ad aggiornare il tabellino dei marcatori e nulla più.

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata