Pre Match
APPROFONDIMENTI

Qarabag VS Roma - Pre match

di Francesco Giovannetti
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
583
5:00
755
La Roma torna in campo per il secondo turno di Champions dopo un primo turno tutto sommato positivo, soprattutto per come si era messa la gara contro gli spagnoli dell’Atletico Madrid. Ora invece i giallorossi giocheranno contro l’avversario più abbordabile del girone (a detta di molti dell’intera Champions), e dovranno fare il proprio dovere senza esitazioni per godersi poi lo scontro diretto tra le altre due nella serata.

Gli uomini di Di Francesco sono decisamente in un momento migliore rispetto alla prima giornata, quando venivano da una partita rinviata per pioggia e l’ultima gara risaliva a prima della sosta con la sconfitta subita contro l’Inter. Nel frattempo, la squadra ha trovato alcune certezze e sembra pronta per affrontare al meglio la stagione, anche e soprattutto in questi impegni più prestigiosi.

Il tecnico Gurbanov sembra orientato ad apportare diversi cambiamenti rispetto alla formazione messa in campo col Chelsea. Tra i pali ci sarà Kanibotolsky, davanti a lui linea a quattro con Guseynov e Yunuszade sugli esterni: al centro la coppia Medvedev-Rzezniczak.
A centrocampo Michel e Richard avranno il compito di schermare la difesa cercando anche di proporre gioco. Davanti a loro linea dei trequartisti con Henrique al centro, Madatov a sinistra e Elyounoussi a destra. In attacco la punta sarà Ndlovu, attaccanta sudafricano.


I precedenti

Prima gara ufficiale tra le due squadre: dalla parte della Roma c’è il fatto che nessuna italiana ha mai perso contro un club azero, mentre il Qarabag con il 6-0 subito dal Chelsea ha eguagliato il record dello Sporting Braga come peggior debuto nella Champions League.
Nelle 9 gare interne giocate in Europa appena 2 vittorie per il Qarabag, con 4 pareggi e 3 sconfitte. Anche la Roma, però, non vanta statistiche eccellenti: appena una vittoria nelle ultime 14 in Champions (3-2 col Leverkusen), senza vittorie nelle ultime 9 trasferte (4 pareggi e 5 sconfitte, ultimo successo che risale addirittura al novembre 2010, 2-3 a Basilea).

A dirigere la gara sarà il portoghese Artur Dias, con il quale le italiane si sono incrociate solo in Europa League conservando un bilancio non del tutto positivo: una vittoria e due sconfitte. Sarà la prima volta col fischietto di Vila Nova de Gaia sia per la Roma che il Qarabag.

Francesco Giovannetti



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata