Pagelle
APPROFONDIMENTI

Qarabag Roma 1-2 - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
562
7:00
744
ALISSON 6: Il Qarabag fa un solo tiro in porta e finisce in rete, ma la responsabilità non può essere certo sua. Per il resto svolge il suo compito diligentemente sbrogliando occasioni pericolose sui calci da fermo e rinviando sempre con la giusta attenzione.

B. PERES 5: La scivolata poderosa nel finale è stato l'unico guizzo di una partita purtroppo pienamente insufficiente. Nonostante le praterie libere non spinge mai con la dovuta costanza, limitandosi a qualche cross in mezzo e a una fase difensiva non particolarmente ispirata. Si può fare di più.

MANOLAS 6.5: Segna con grande abilità il centesimo gol della Roma in Champions e il suo terzo in maglia giallorossa, seguito da una bella prova sia negli anticipi che nel possesso palla. Potrebbe migliorare nella precisione dei lanci, ma difensivamente parlando va bene cosi.





J. JESUS 5.5: Non compie nessun errore grave ai fini del risultato ma dal primo all'ultimo minuto non è mai riuscito a darmi la giusta sicurezza. Spesso sbaglia la misura del passaggio e in alcune occasioni non gli riesce la marcatura sull'attaccante di turno.

KOLAROV 6: Inizia con la solita grinta e caparbietà sulla fascia, saltando gli avversari con grande facilità e proponendosi in zona offensiva sia con cross che con tiri dalla distanza. Nella ripresa però subisce il solito calo fisico che gli fa perdere alcuni palloni importanti, che però non gli impediscono di ottenere la sufficienza piena.

GONALONS 4: Premettendo fin da subito che se fossi stato cattivo gli avrei potuto dare ancora di meno, non ricominciamo subito col pensare che sia diventato un brocco cosi all'improvviso. Sbaglia tutto quello che un regista può sbagliare, procurando anche il gol che cambia la partita, ma sono convinto che riuscirà a riscattarsi nelle prossime partite. Forza Maxime, rialzati subito!

NAINGGOLAN 6: Partita di grande sacrificio per il nostro ninja, che dopo un primo tempo di grande quantità è costretto a fare gli straordinari con anticipi in scivolata puliti ed efficaci. La prestazione nel complesso è sufficiente, ma soprattutto da lui mi sarei aspettato qualcosina di più.

PELLEGRINI 6.5: Nella prima mezz'ora è probabilmente il migliore in campo dei giallorossi, grazie a uno splendido assist per il gol di Manolas e alla solita grinta e corsa in mezzo al campo. Nella ripresa dopo aver subito diversi falli si limita a una semplice gestione palla sbagliando raramente l'appoggio per i compagni.

EL SHAARAWY 5.5: Inizia fornendo un buon assist per il secondo gol di Edin Dzeko, ma da quel momento in poi sparisce completamente dagli schemi offensivi. Corre molto ma non riesce ad imbastire azioni interessanti, venendo spesso fermato regolarmente dai mediocri difensori padroni di casa.

DZEKO 6.5: Segna il suo settimo gol stagionale con un bel destro potente ed angolato, mostrando la sua vena realizzativa anche in partite complicate come queste. Nella ripresa però cala vistosamente sotto tutti i punti di vista, riuscendo solo a fornire qualche bel passaggio senza mai pungere particolarmente.

DEFREL 4.5: Per due volte ha la possibilità di chiudere la partita ma in un caso si fa anticipare dal portiere, nell'altro chiama la palla al posto di Dzeko e poi la liscia clamorosamente. Questi due episodi sono l'emblema della sua partita, confusionaria e a tratti veramente irritante. Spero che si sblocchi presto mentalmente.

FLORENZI 6:
Torna sulla fascia offensiva dopo diversi mesi di distanza ma riesce comunque a cavarsela dignitosamente, provando qualche allungo interessante e rischiando nel finale di trovare il gol chiudi partita.

DE ROSSI 6: Il suo gesto più importante della partita? Aver permesso l'uscita dal campo di Gonalons. Ma a parte gli scherzi, entra per ridare ordine al centrocampo e ci riesce seppur in parte.

STROOTMAN sv: Gioca dieci minuti senza incidere più di tanto. Tocca pochi palloni per dargli un giudizio preciso.

MISTER DI FRANCESCO 6.5: Parlando della formazione iniziale non si possono fargli critiche, anche se deve continuare a lavorare sull'aspetto mentale di molti giocatori, apparsi troppo molli in una partita dall'importanza vitale per il percorso nel girone. Nella ripresa ha il buon merito di togliere i giocatori meno in forma della partita, portandosi a casa un risultato tutto sommato meritato.

VOTO DI SQUADRA 6: Non posso dare voti inferiori dopo una vittoria in Champions League, ma è indubbio aspettarsi qualcosa di meglio onde evitare figuraccie con squadre molto più blasonate. Vero che l'errore del 2-1 è prettamente individuale, ma la squadra è composta da 11 giocatori e nella ripresa avrebbero dovuto impegnarsi di più per chiudere i conti e non soffrire fino all'ultimo secondo. Bisogna migliorare ancora tanto.

MIGLIORE QARABAG: Pedro Henrique 6: Segna il primo gol storico di una squadra azera in Champions League, anche se deve ringraziare soprattutto la pessima gestione palla di Gonalons. Corre molto fino al 70' quando è costretto a uscire per la troppa fatica.

PEGGIORE QARABAG: Ndlovu 5: Non si vede quasi mai in zona offensiva, e nel finale si divora un occasione colossale spedendo la palla fuori di poco. E noi ringraziamo di cuore.


Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata