Pagelle

Lecce Roma - Le pagelle (con video)

a cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
281
10:00
1155
PAU LOPEZ 6: Di tiri veramente pericolosi non ne riceve praticamente mai, allora si limita a fare qualche uscita tempestiva e a farsi trovare pronto sulle conclusioni centrali degli attaccanti di casa. Ottiene quindi la sua prima partita stagionale con la porta inviolata, sperando che col passare delle giornate non rimanga un caso isolato.

FLORENZI 5.5: Nel primo tempo soffre particolarmente la potenza fisica di Babacar, non riuscendo a giocare con la solita sicurezza e perdendo palloni anche in zone poco tranquille del campo. Nella ripresa migliora sia in fase difensiva che offensiva, uscendo però al 77'esimo senza praticamente più energie.

SMALLING 7: Seconda partita consecutiva da titolare e seconda ottima prestazione. Dimostra grande sicurezza e tranquillità, dando una mano al giovane Mancini e muovendosi su tutta l'area di rigore con interventi puliti ed efficaci. Rischia ancora una volta di trovare il suo primo gol stagionale, mandando la palla fuori non di molto.

MANCINI 6: Nel complesso gioca una partita tutto sommato sufficiente, con qualche anticipo di testa pulito e un gol salvato sulla linea da un difensore avversario. Deve però cominciare ad evitare i cosiddetti “errori da giovani”, come falli stupidi lontano dall'area che hanno permesso al Lecce di portarsi in avanti pericolosamente.

KOLAROV 5.5: Personalmente ero convinto a dargli questo voto ancor prima del rigore sbagliato del 2-0, che tuttora considero più un miracolo di Gabriel che un errore del terzino serbo. Per il resto si limita a provare qualche cross ogni tanto senza la giusta dose di precisione, confermando la mia idea che dovrebbe riposare almeno una partita.





DIAWARA 6: Nel primo tempo è in assoluto uno dei peggiori in campo, con tanti passaggi sbagliati e poca copertura al centro del campo. Nella ripresa migliora decisamente sotto ogni punto di vista, recuperando tanti palloni a centrocampo e ringhiando su ogni avversario che passava dalle sue parti.

VERETOUT 5.5: Il gol causato nella precedente sfida con l'Atalanta sembra non essergli ancora passato di mente, visto che per gran parte della partita non riesce a dare la giusta potenza e precisione ai passaggi, perdendo palla con una disattenzione non da lui.

MKHITARYAN 6.5: Si riscatta da una prestazione incolore nel primo tempo con lo splendido assist per il gol di Dzeko, risultato poi decisivo ai fini della vittoria giallorossa. Nonostante ciò da un giocatore come lui mi aspetto in assoluto una prestazione più convincente, speriamo riesca col passare delle giornate ad entrare sempre di più negli schemi del mister.

PELLEGRINI 6: Anche lui come Diawara gioca una prima frazione ai limiti dell'imbarazzante, con una sufficienza inusuale nella gestione palla e nel proporsi in zona offensiva. Nella ripresa, forse per una strigliata del mister, si sveglia e riesce a gestire ottimamente palla fino all'uscita per l'ennesimo infortunio.

KLUIVERT 7: Dimostra partita dopo partita di migliorare sempre di più, sia nella gestione palla che nella pericolosità in zona offensiva. Si diverte spesso e volentieri a portare a spasso i difensori avversari, e se migliorasse nella precisione sottoporta potrebbe tranquillamente diventare il titolare della fascia.

DZEKO 7: Trova il suo quarto gol in 6 partite con uno stacco perentorio di testa al centro dell'area, sul quale però il portiere ha evidenti colpe. Per il resto cerca di fare quel che può con i pochi palloni a disposizione, facendo il suo classico ruolo di sponda per i compagni in maniera tutto sommato positiva.

ZANIOLO 6 (Dal 70' per Pellegrini): Sarebbe da 7 per l'impatto strepitoso che ha in mezzo al campo, con tanti dribbling efficaci e una prestanza fisica a dir poco spaventosa. Sarebbe anche da 4 però per l'ennesimo errore dopo una grande azione personale, che dimostra un talento innato ma anche un egoismo da rivedere.

SPINAZZOLA 6 (Dal 77' per Florenzi): Sufficienza di stima per il terzino ex Juve che entra al posto di uno stremato Florenzi, e si limita a coprire in zona difensiva senza particolari patemi.

CRISTANTE sv (Dal 86' per Mkhitaryan): Ingiudicabile una prestazione fatta di così pochi minuti, ma dovrebbe imparare a fare meno falli inutili a centrocampo, soprattutto in momenti cosi delicati della partita.

FONSECA 6.5: Torna alla vittoria dopo la brutta sconfitta atalantina con una prestazione tutto sommato buona, proponendo la formazione che per 9/11 sarà la titolare per gran parte del campionato. La squadra dopo un primo tempo negativo è riuscita a migliorare nella ripresa, portandosi in vantaggio e soffrendo relativamente poco per tutto il resto della partita. Esistono anche gli 1-0!

VOTO DI SQUADRA 6:
Non riesco a dargli un voto superiore perchè da una squadra come la Roma mi aspetto sempre qualcosina di meglio di un mediocre primo tempo e una ripresa giocata ad alti livelli solamente per i primi 25 minuti. La vittoria è arrivata ed è sempre quello l'importante, ma bisognerà migliorare molto per evitare spiacevoli conseguenze a partire dalla prossima in casa contro il temibile Cagliari.


Emanuele Grilli





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata