Analisi tattica dei gol

Lazio Roma 3-2 - L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 27 giorni fa
270
4:00
1055
• 1 – 0 gol di Milinkovic-Savic

 


La seconda sconfitta stagionale per la Roma arriva nel derby capitolino. Il match è stato dominato dai giallorossi a parte nei primi 20 minuti dove la Lazio ne ha approfittato ed è riuscita a siglare i due gol del vantaggio.
Nonostante la débâcle, la prestazione della squadra di Mou ha dato segnali positivo ai tifosi che hanno acclamato per tutti i 90 minuti.
Il gol dell’1 a 0 lo mette a segno Milinkovic-Savic al 10° minuto di gioco sfruttando una disattenzione della retroguardia giallorossa.
Scambio oltre il centrocampo fra Milinkovic-Savic e Immobile, poi palla larga per Felipe Anderson sulla destra. Mancini segue Immobile nella zona di Ibañez, dimenticandosi però di Milinkovic-Savic al centro dell’area. Il serbo ha spazio e viene servito con un cross preciso. Rui Patricio prova l’uscita disperata ma nulla può sul colpo di testa solitario del laziale.
Male la difesa, in particolare Mancini, che si interessa erroneamente di Immobile, lasciando completamente solo Milinkovic-Savic. C’è da dire che in quest’occasione è nullo l’apporto del centrocampo, soprattutto di Veretout, che è il giocatore più vicino a Milinkovic-Savic ma che nemmeno lo guarda. Troppe disattenzioni e gol regalato.


• 2 – 0 gol di Pedro

   
 

Il raddoppio biancoceleste arriva ovviamente da un ex-giallorosso: Pedro.
Al 20’ Zaniolo viene atterratto in area di rigore in maniera fallosa da Hysaj, l’arbitro lascia correre e sul contropiede Pedro si libera al limite dell’area trafiggendo Rui Patricio. 2 a 0.
Davvero inutile parlare dell’evoluzione tattica dell’azione visto che l’arbitro e il VAR avrebbero dovuto annullare il gol e concedere un rigore netto alla Roma.


• 2 – 1 gol di Ibañez

 


Al 41’, dopo numerose occasioni da gol, Ibañez incorna su calcio d’angolo e trova la rete che accorcia le distanze.
Veretout dalla bandierina di sinistra, il traversone è teso sul primo palo dove svetta Ibañez, che in torsione e in anticipo su tutti riesce a girare il pallone alle spalle di Reina.
Schema da calcio d’angolo che la Roma prova spesso da diverse stagioni con ottimi risultati. Bravo Ibañez a sfruttare la sua atleticità.


• 3 – 1 gol di Felipe Anderson

 


Nel secondo tempo la Lazio riesce a segnare il gol del 3 a 1 con Felipe Anderson.
Ancora un contropiede con Luis Alberto che lancia in profondità Immobile. Mancini perde lo scontro in velocità con il compagno di nazionale. Dribbling in area dell’attaccante biancoceleste, salta anche Rui Patricio e appoggia dietro per Felipe Anderson che a porta sguarnita deve solo metterla in rete.
Altissima la difesa giallorossa alla ricerca del gol del pari, viene però beffata da un contropiede veloce della Lazio. Male ancora Mancini, non in gran forma.


• 3 – 2 gol di Veretout

 


Al 69’ Zaniolo, nel tentativo di tiro, viene toccato in area da Akpa Akpro. Per l’arbitro e il VAR adesso è rigore. Veretout alla battuta non sbaglia.



Matteo Bianchetti




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata