Triplice fischio

Lazio Roma 3-0 un derby senza storia.

La Roma si scioglie contro i biancocelesti e perde l’ennesima occasione di fare il salto di qualità.
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
249
4:00
866
Niente da fare, la squadra di Fonseca evanescente e senza carattere si fa dominare da una Lazio che mostra tutta quella aggressività richiesta dal tecnico giallorosso alla vigilia di una gara che era fondamentale. I giallorossi invece sono molli, poco concentrati, flemmatici e si lasciano travolgere senza opporre resistenza dai cugini che con il temperamento giusto riescono non solo a prevalere, ma a disintegrare una squadra che non prova neppure una reazione d’orgoglio. Eppure se lo meritavano tutti i tifosi accorsi ad incitare i propri beniamini, a mostrare la loro voglia, la grinta, la passione. Niente di tutto ciò si è visto in campo, l’attaccamento alla maglia è stato nullo. Ed è questo che dispiace più della sconfitta, perchè chi combatte può perdere, chi non combatte ha già perso e la Roma, ieri, dispiace dirlo, aveva già perso in partenza.

L’azione del primo gol della Lazio è da incubi. Ibanez la combina grossa, ma il suo è lo specchio dell’approccio alla gara di tutta la squadra, disattenta e molle. Il difensore giallorosso poteva essere sì avvisato dell’arrivo di Lazzari, ma è pur vero che aveva tutto il tempo del mondo per calciare via la palla dall’area di rigore.
Il secondo gol, invece, andava annullato per la posizione di Caicedo, praticamente sulla linea di Pau Lopez, che quindi ostacolava la visuale del portiere giallorosso.
Ma la Roma non accenna mai ad una reazione e resta in balia della Lazio che domina in lungo e in largo e nella ripresa trova il gol del k.o. con la doppietta personale di Luis Alberto (anche in questo caso, ad onor di cronaca, dobbiamo dire che c’era una posizione dubbia).
Migliore in campo Pau Lopez che con almeno due ottimi interventi evita un passivo peggiore.

Non c’è storia e preoccupa, oltre al poco carattere mostrato dai giallorossi, il fatto che la Roma non sia mai riuscita a battere una delle prime sei forze del campionato.
Forse dal mercato potrebbe arrivare qualche pedina per tentare di invertire la rotta.


ES





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata