Approfondimenti

Lazio Roma 1-1 Reaction Social

di Nicolas Gesmini
Redazione de Il Legionario
inserita 12 giorni fa
203
7:00
511
E’ appena iniziato Settembre, l’estate è ormai agli sgoccioli ed è appena passata la seconda giornata di Serie A, che ci ha regalato un derby “palesemente” emozionante e votato all’attacco da parte di entrambe le squadre, terminato con un altro pareggio, stavolta per 1-1 e condito da ben 6 pali.

I giallorossi hanno dimostrato di nuovo che c’è bisogno di perfezionare ancora qualcosa in difesa, ma se pensiamo ai 3 gol subiti col Genoa, le assenze di Zappacosta, Spinazzola e la difficoltà nello schierare Smalling per via del suo arrivo troppo recente, ci rendiamo conto che forse non è poi andata cosi male come ci si aspettava, ma i sostenitori giallorossi spesso, soprattutto in un derby, pretendono di più, Dario afferma: “che tristezza, che squadra povera di idee difensive, spero si riesca ad aggiustare qualcosa il più presto possibile”. Molti tifosi sembra debbano purtroppo ancora realizzare il fatto che la squadra abbia subito un rifondamento a partire dal CEO, passando per DS, allenatore e giocatori, e che dunque è in questo caso difficile vedere subito una Roma brillante in tutti i reparti, c’è chi per questo ha ringraziato i legni dell’Olimpico più di altri, ad esempio Modesto, che ironicamente dice: “la difesa a 4 con Fazio, Mancini, palo e traversa comincia a funzionare”. Si aggiunge alla buona fetta dei tifosi insoddisfatti Marco, il quale ipotizza: “ma con 38 pareggi ci salviamo?”.

Pochi insomma riescono, comprensivamente, ad essere ottimisti dopo uno dei periodi più bui della storia della società, ma sembra che qualcuno riesca ancora a vedere una luce in fondo al tunnel, c’è chi lo esprime con toni più alti come Ciro: “Alla seconda giornata senza un cambio in attacco e con solo Santon terzino! Lasciatela la Roma per favore! Almeno date all’allenatore la possibilità di giocarsi le partite!” e chi con modi più pacati ed esaustivi come Fabio: “Non capisco sinceramente tutti questi commenti negativi. È una squadra ricca di giovani, con un allenatore nuovo e un sistema di gioco totalmente diverso. So che è difficile da accettare ma ci vuole tempo, per ora portiamoci a casa questo pareggio”.

Giallorossi chiamati ora a dimostrare chi sono veramente, dopo due pareggi che possiamo definire “di assestamento”, dalla prossima giornata avremo sicuramente modo di iniziare a farci un’idea più precisa sulla squadra, considerando che la sosta e la chiusura del calciomercato daranno sicuramente qualche segnale, speriamo positivo, in più, e l’occasione si presenta in quella che sarà la terza partita consecutiva all’Olimpico, contro il Sassuolo, una squadra che in casa ha sempre dato del filo da torcere ai giallorossi.


Nicolas Gesmini




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata