La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: MILANtatori…

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
1608
10:00
472424
O Sfera che Sublime
del calcio crei l’idioma…
ispirami due rime
(e sempre Daje Roma!)



«Il “millantatore” - diceva Aristotele - è colui il quale fa mostra di titoli di merito che non possiede, esagerando il suo controllo del mondo di cui in realtà è privo». Anche la Roma è scesa al Meazza vantando titoli di merito che non possiede, e “simulando” un controllo della partita… che in realtà non ha mai avuto.
La sconfittà è giunta all’ultimo secondo, è vero. Ma sembra una sconfitta più che meritata: il Milan ha dominato per 95 minuti, lasciando ai giallorossi solo una manciata di iniziative.

La Roma, insomma, non ha convinto per nulla. A cominciare dalle scelte di DiFra. Non mi riferisco alla decisione di schierare tre centrali, ma alla selezione del tridente offensivo. Perché rinunciare sia a Under sia a Kluivert, gli uomini più veloci dell’attacco giallorosso? Si sapeva che il Milan avrebbe spinto, si sapeva che avrebbe prestato il fianco alle ripartenze; e la velocità del turco e/o dell’olandese avrebbero di certo fatto comodo, negli spazi aperti. Viceversa, il Mister ha scelto il trio Pastore-Dzeko-Schick, che di certo è, tra tutte le opzioni, quella che più penalizza la rapidità offensiva.

Per sfuggire alla tentazione di piangere (e rimpiangere) le cessioni eccellenti, vi propongo il seguente sonetto, il cui titolo potrebbe essere: «Dal disperar si passi allo sperare».


S’agita l’alma mia ne la procella,
e l’ottimismo più non mi sorregge:
vidi il Pastore farsi pecorella,
e tutto il branco tramutarsi in gregge…

E vidi la Regina farsi ancella,
e infine il “Protettor che non protegge”
fare l’error che allo scader suggella
de la sconfitta l’aspra e dura legge.

Con la ragione (qui ve lo confesso)
ad essere ottimista non riesco;
ma il cuore di sperare non ha smesso

che alla riscossa possan dar l’innesco
la dedizion, l’impegno più indefesso
e il lavoro d’Eusebio Di Francesco.

*

Sul sorteggio Champions

Raramente l’urna ci è stata così favorevole. Il Real Madrid è sempre temibile, ma quest’anno (senza Zidane, senza Ronaldo) appare indebolito. Le altre due squadre, Cska Mosca e Viktoria Plzen, non sono certo avversari impossibili. Per dirla in ottonari:

Madrileni, russi e cechi:
son finiti i tempi biechi?

Per i Lupi, buon sorteggio
(solo rischio, gli spagnoli;
oltre a quello, forse peggio,
che si faccian mal da soli).

*

L’anagramma (con dissertazioni fuori tema)

La pagina FaceBook di “101 Anagrammi Zen” aveva proposto - per il campionato autori d’agosto - la seguente frase da anagrammare:
Un desiderio per ogni stella cadente: io vorrei…

L’anagramma vincitore è risultato quello del sottoscritto:
Un desiderio per ogni stella cadente: io vorrei…
—> sogno da Lupa: vincere, ridere… e Lotito in serie D!


L’anagramma ha vinto grazie ai vostri voti: collaboratori, lettori, tifosi de “Il Legionario”. E ve ne sono grato! Tuttavia, mi preme sottolineare che c’erano anagrammi migliori. Cito, ad esempio, il secondo classificato (opera de “Il Flautista”):
Un desiderio per ogni stella cadente: io vorrei…
—> dar i ponti sicuri; il dolore genovese è ardente


Entrambi gli anagrammi sono certo originali, “spiazzanti” e ben costruiti sintatticamente. Ma il contenuto semantico dell’anagramma de “Il Flautista” (per il suo valore “civile” e “universale”) è superiore a quello del mio (destinato a far sorridere il solo mondo giallorosso).
La passione calcistica, insomma, questa volta ha prevalso sull’obiettività del giudizio. Sia chiaro: i vostri voti mi hanno fatto molto piacere, e sono contento di aver vinto! (anche se il successo somiglia a quello calcistico ottenuto fortunosamente con un gollonzo in pieno recupero)…
Ma sono un leale romanista: e dunque riconosco che “Il Flautista” avrebbe meritato la vittoria.

P.S.: Se vi piacciono gli anagrammi, seguite la pagina FB “101 Anagrammi Zen” (lì ci sono i migliori anagrammisti italiani). E magari metteteci un “like”!


Franco Costantini


Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata