La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: Vedi Napoli e poi muori?

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 14 giorni fa
809
10:00
611
O Sfera che Sublime
del calcio crei l’idioma…
ispirami due rime
(e sempre Daje Roma!)




Napoli Roma 1-1

Sto diventando “bipolare” come la Roma.
Non so se esultare per il punto guadagnato… o rammaricarmi per la vittoria sfumata in extremis.
Non so se dolermi del pessimo gioco dei giallorossi (dominati dal Napoli per quasi tutta la gara)… o gioire per la grinta e lo spirito di sacrificio che comunque la squadra ha dimostrato.
Non so se compiacermi delle prestazioni di Olsen e Pellegrini… o imprecare su quella di Cristante.

Se allargo lo sguardo a tutta questa prima parte di stagione, il giudizio è forse più facile: la Roma si è oggettivamente indebolita, rispetto allo scorso anno, e credo dovrà ridimensionare i suoi obiettivi. A meno che…
Sì, resta una speranza: che i tanti giovani (Kluivert, Cristante, Coric, Zaniolo) crescano, e con loro tutta la squadra; che alcuni meno giovani (Nzonzi, Kolarov, Fazio) recuperino lo smalto migliore; che altri (da Pastore a Juan Jesus) giochino col contagocce e facciano pochi danni; e infine che Di Francesco riesca a dare continuità al bel gioco, che sinora abbiamo visto solo episodicamente.

Tornando a Napoli Roma, vi rivelerò in una quartina quello che penso della gara e del suo esito. Avvertenza: userò l’aggettivo “ìntegro” nella sua variante letteraria con accento piano; cioè “intègro” (cfr. Dante, Inf., VII, vv. 124-126: «… or ci attristiam nella belletta negra. / Quest’inno si gorgoglian ne la strozza, / ché dir nol posson con parola intègra»).


Tra i giallorossi poco gioco ho visto,
ma i nervi - almeno quelli - sono intègri.
Un punto a testa, ma il pareggio è tristo:
il solo vincitore è Max Allegri.

*

L’anagramma della settimana

Ad arbitrare Empoli-Juve c’era Calvarese; pronto a soccorrere, con un generoso rigore, i bianconeri in difficoltà.
Ecco una doppia onomanzia forgiata per l’occasione.


Gianpaolo Calvarese = La Signora avea colpe = (evoca, sopra, A. Agnelli)

*

Sfottonari 1
(La quartina della Joya)


«Quando sto perdendo, cado
(correttezza? La si snobbi!).
E il fischietto, di buon grado,
dà il rigore per i gobbi…»

*

Sfottonari 2
(La quartina del “caciotta”)


“Epic Brozo”, Icardi, Icardi:
ed è triplo già lo strazio.
Ma non è mai troppo tardi
perché vada in B la Lazio.


Franco Costantini


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata