La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: Una Roma biblica

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 14 giorni fa
848
3:00
944
O Musa Pedatoria,
o Sfera dei Capricci:
raccontaci una storia,
e «Daje Roma!» dicci…


In questi giorni, vi confesso, ho pensieri piuttosto strani. In particolare: tutto ciò che accade nel calcio… lo ricollego immediatamente alle Sacre Scritture (è una cosa che non mi spiego; anche perché sono agnostico, e non leggo la Bibbia da decenni).
Ecco qualche esempio:


1) Zaniolo vuole fuggire da Mou? Mi ricorda un passo biblico (libro di Giona, 1, 3): «Giona si mise in cammino per fuggire (…) lontano dal Signore».

2) La Juve viene penalizzata di 15 punti, per il caso delle plusvalenze truccate? Ripenso al Libro della Sapienza (3, 10): «Gli empi (…) riceveranno il castigo».

3) I romanisti gioiscono per la vittoria contro lo Spezia? Beh, il pensiero va ai Salmi (68, 3): «I giusti si rallegreranno».

Suggestioni bibliche a parte, la Roma è riuscita - per ora - a raggiungere il “paradiso perduto”, ovvero il quarto posto.
E in Coppa Italia il Fato le ha riservato un cammino un po’ meno arduo del previsto: ai quarti affronterà la Cremonese, anziché il Napoli; e, se dovesse qualificarsi per la semifinale, incontrerà la vincente tra Torino e Fiorentina. Ma è presto per sognare la finale di Coppa all’Olimpico. Ora dobbiamo concentrarci sul campionato, e sul prossimo (difficilissimo) impegno: la trasferta al “Maradona”.

Aggiungo una cosetta su Zaniolo: dovesse andarsene, mi dispiacerà. Sì, è vero che in questi anni non è maturato quanto avrebbe potuto; è vero che spesso si intestardisce a voler fare tutto da solo; ma non posso dimenticare il suo gol decisivo nella finale di Conference. Dunque ribadisco: mi dispiacerà davvero.

Io sogno un lieto fine per Zaniolo
(parabola del “prodigo figliolo”?!)

Tornando al campionato: l’ultima giornata del girone di andata deve ancora concludersi, ma già si profila decisamente favorevole; infatti abbiamo guadagnato due punti sulla Juve (o dovremmo dire 17?!) e due punti sull’Atalanta. Mentre scrivo si devono ancora giocare Inter-Empoli e Lazio-Milan, ma è matematica una di queste due ipotesi: a) guadagneremo tre punti o sulla Lazio o sul Milan; b) guadagneremo due punti sia sulla Lazio sia sul Milan.

Sale la Roma e sale il mio sorriso:
ché siamo più vicini al Paradiso!

***

Spezia Roma 0-2

Dybala mi sembra Giosuè che fa suonare le trombe a Gerico (si veda il Libro di Giosuè, 6, 20): è proprio di Paulo, infatti, lo “squillo” (cioè un assist sontuoso per El Shaarawy) che fa crollare le mura difensive dello Spezia.
Nel secondo tempo Dybala (Signor Giocatore) si ripete: stavolta “ordina” ad Abraham di partire in contropiede; e sarà lo 0-2 (Genesi, 12, 4: «Allora Abraham partì, come gli aveva ordinato il Signore»).


Dybala fa giocate tanto “pure”…
che paion citaziôn da le Scritture!

*

Gli anagrammi della settimana

1.
Nella Commedia dantesca, i peggiori traditori sono condannati a soffrire su un lago ghiacciato (il Cocito). Forse anche chi tradisce lo “spirito sportivo” è destinato a tremare di freddo. Almeno secondo questo anagrammuccio…

Qua ci sono le “minime” bianconere di stagione…
→ Be’… sì! Ai “meno quindici”, tremano e si congelano!

*

2.
Genesi, 12, 18: «Allora il Faraone convocò Abraham…». Ispirato dall’Antico Testamento, ecco un anagrammuccio su Spezia-Roma!

Prima vi è la rete del FARAONE;
e poi, ecco, c’è il bis di ABRAHAM

Devi far caso ai nomi: perché la Roma è d’élite…
e pare “biblica”!


Franco Costantini




Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata