La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: Lo zenzero di Nzonzi

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 5 giorni fa
1205
10:00
611
O Sfera che Sublime
del calcio crei l’idioma…
ispirami due rime
(e sempre Daje Roma!)



Altre due vittorie in saccoccia. La Roma prima disintegra il Plzen in Champions, poi - in campionato - torna a vincere in trasferta dopo tre sconfitte esterne. Dopo la sosta, la riscossa dovrà proseguire con la quinta vittoria consecutiva. Per dirla in distico:

La Roma, a dimostrare quanto val…
dovrà fare tre punti con la Spal.

*

Roma - Viktoria Plzen 5-0


Un aggettivo per questa partita? “Rincuorante”.
D’accordo, gli avversari non erano granché. Ma anche i rossoblù del Bologna potevano definirsi - tecnicamente - inferiori ai giallorossi. E sappiamo come è andata a finire…
A celebrare il riscatto in Champions, ecco una quartina “emotiva”.


Forse è la prima volta che quest’anno
non m’agito, non tremo, non impreco:
giacché la Roma vince senza affanno
con Under, Justin Kluivert, triplo Dzeko…

Roma - Plzen: un giochetto in versi

Ori non voglio, né incensi né mirre:
mi bastano la Roma e cinque birre
(sesta birra? M’avrebbe reso sazio,
ma ingiustamente fu annullata a Fazio).





*

Empoli Roma 0-2

Ottima vittoria, sia per il morale, sia per la classifica.
Ma forse sul piano del gioco c’è stato un passo indietro: l’Empoli ha concluso in porta il doppio di noi (20 tiri contro 10); ha fallito un rigore; e ha fatto sei o sette contropiedi veloci che hanno tagliato come il burro la nostra difesa alta. Fortuna che a concludere quei contropiedi non c’erano Ronaldo o Messi, ma giocatori tecnicamente un po’ meno dotati. Come Antonino La Gumina (anagramma: «Un gol “in tana”? No, mai!»).
Ad ogni modo, la Roma ha più di una giustificazione: era la terza partita in soli sei giorni, e la stanchezza (fisica e mentale) cominciava a pesare. Portare a casa i tre punti, in gare come questa, è indice di forza interiore, di cattiveria agonistica, di spirito di squadra.

Ad aprire le marcature, il bronzeo Nzonzi: è l’undicesimo marcatore stagionale della Roma. E ho pensato che l’evento potesse essere giocosamente celebrato con due endecasillabi tronchi di impronta “gastronomica”:


Sapor di zero a zero non gradì:
ci mise un po’ di zenzero Nzonzì.

*

Satira in anagrammi

1. La lobby dei gobby

Clamoroso calo in borsa delle azioni della Juventus
--->
Si brontola: «Il “j’accuse” a Ronaldo? Violenze su modella?»

2. La lobby dei gobby “bis”

Cristiano Ronaldo = intriso col danaro

3. Doppio anagramma sugli sbiaditi
I biancocelesti = bestie in calcio = il “best”… è in cacio!

*

Sfottonari

La caduta dei “cugini” a Francoforte, in Europa League (4-1), è occasione troppo ghiotta per lasciarsela scappare.

Contro l’Eintracht Francoforte
gli aquilotti han l’ale corte
e i lor voli sono insulsi:
quattro palle, due gli espulsi…


Franco Costantini


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata