La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: La volpata

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
904
3:00
141010
O Musa Pedatoria,
o Sfera dei Capricci:
raccontaci una storia,
e «Daje Roma!» dicci…


Tra poche ore, la Roma si gioca la permanenza in Europa League. La squadra è stanca, con diversi infortuni nei ruoli-chiave. Ma siamo certi che farà di tutto per battere il Ludogorets. E magari sarà decisiva un’altra “volpata” di Mou…

La mossa, col Verona, fu azzeccata:
Volpato in campo è stata una volpata!

***

Verona Roma 1-3

È stata una bellissima vittoria. Una vittoria nata dalla tenacia e dalla fiducia. Ancora una volta, la Roma ha lottato fino in fondo, e sono stati decisivi i cambi di Mou: infatti tre subentrati (Matic, Volpato ed El Shaarawy) sono stati i protagonisti (due assist e due gol) della rimonta in extremis. Il Verona era andato in vantaggio con un gol che - almeno ai miei occhi - era da annullare; Dawidowicz, l’autore della rete, era in posizione regolare; ma Henry, oltre la linea dei difensori, era in fuorigioco tutt’altro che passivo: si trovava infatti esattamente tra Dawidowicz e Rui Patricio, riducendo la visuale di quest’ultimo.
Per un commento sintetico della partita, utilizzerò quattro endecasillabi mono-rima.


Vidi nell’arbitraggio varie colpe
(il gol degli scaligeri fu un golpe!);
ma Mou azzannò d’astuzia, quale volpe,
della vittoria le succose polpe…

La prodezza di Volpato (il gol del sorpasso) merita qualche endecasillabo celebrativo. Il ragazzo (tra i migliori in campo) è stato anche l’autore dell’assist per l’1-3 del Faraone. Anche questo assist fu una vera “volpata”.


Matic funamboleggia là a sinistra
e con perizia il pallone amministra:
poi serve indietro un filtrante geniale
per Volpato che segna in diagonale!
(un tiro sì preciso e sopraffino
che centra esattamente l’angolino).

***

Sfottonari


È curiosa la totale specularità fra la vittoria della Roma a Verona e la sconfitta della Lazio in casa con la Salernitana. In entrambe le gare sono andati in vantaggio gli ospitanti… e poi gli ospitati hanno rimontato facendo tre gol. Quattro (sf)ottonari ci stanno bene!

Turno in casa per la Lazio:
fu sconfitta sconcertante…
Decisivo è stato Fazio
(è tornato il Comandante!)

***

Gli anagrammi della settimana

1.
A Verona, i giallorossi non si sono risparmiati: per raggiungere la vittoria, hanno dato tutto fino al novantesimo (e oltre). Per dirlo in anagramma:

Lupa, manovra “generosa”:
→ la Roma espugna Verona!

*

2.
Dedicato all’uomo più decisivo di Verona-Roma…

È risultato il “top” col Verona…
→ e te lo urlo: «CRISTIAN VOLPATO!»


Franco Costantini





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata